Pirateria

Pirati in difficoltà nel crackare FIFA 16 e Just Cause 3: è in arrivo la fine dei crack per PC?

Emanuele Cisotti -

Si è sempre detto che la pirateria non può essere fermata, che la pirateria ci sarà sempre e che se c’è la volontà di rompere una protezione quella protezione verrà rotta. Eppure qualcosa sembra che stia cambiando. La notizia si è sparsa dopo che il capo del team cinese di cracking 3DM ha dichiarato su weibo che sta continuando a motivare la persona al lavoro sul crack di Just Cause 3 ma che la situazione è particolarmente difficile.

Il gioco infatti è disponibile già dal 1 settembre e dopo oltre un mese sembra che ancora non ci sia uno sblocco dei “lavori”. Come detto il team non demorderà ed è probabile che nei prossimi mesi il crack arriverà comunque, ma il tempo che intercede fra l’uscita del gioco e la rottura delle protezioni si sta allungando sempre più, come dimostra anche l’assenza di un crack per FIFA 16 per PC, ormai disponibile da settembre. Entrambi i giochi sono protetti con l’ultima variante della robusta protezione Denuvo (realizzata in Austria). Questa era già stata superata, dopo un mese di tentativi, quando i team si erano scontrati con Dragon Age: Inquisition, ma adesso questa protezione è stata rinforzata aumentando ampiamente i tempi necessari a trovare una “soluzione”.

È sempre l’amministratore di 3DM a prevedere quindi una fosca situazione per chi vorrà giocare gratuitamente ai giochi per PC in futuro:

Penso che possiamo crackare questo gioco. Ma stando a come la situazione si sta evolvendo nelle tecnologia per il criptaggio, ho paura che nel giro di un paio di anno non ci saranno più giochi da giocare gratuitamente nel mondo

Bird Sister su Weibo

È difficile in realtà prevedere cosa succederà nei prossimi due anni, ma i lunghi tempi di lavoro per lo sblocco dei giochi attuali (comunque pochi ad utilizzare la costosa protezione Denuvo) non stanno facendo ben sperare per chi pirata i giochi per PC. Certo, tutto potrà probabilmente sempre essere “sbloccato”, ma può valer la pena dedicare un anno di lavoro ad un “progetto” simile?

Fonte: Torrent Freak