LastPass 4.0

LastPass: la feature a pagamento più utile diventa gratuita

Cosimo Alfredo Pina

LastPass è tra i più famosi ed apprezzati gestori di password in circolazione. Questa cassaforte digitale, disponibile come estensione o app per smartphone, permette di mettere al sicuro dati come credenziali di accesso o note importanti proteggendoli con un unica password.

Al di là delle funzioni base, LastPass ne offre diverse anche a pagamento, ma oggi una di queste diventa gratuita per tutti. Si tratta dell’utilissima sincronizzazione tra dispositivi (anche tra desktop ed app mobile), finora appannaggio di chi pagava circa 1€ al mese o circa 13€ all’anno.

LEGGI ANCHE: Se usate una di queste password, dovete cambiarla!

L’obiettivo, spiega Bill Wagner CEO di LogMeIn che ha acquisito LatPass lo scorso anno, è quello di rendere a portata di tutti la protezione delle password. Il piano Premium rimane comunque attivo e permette di accedere a funzioni come la condivisione delle credenziali con altre persone, sistemi di autenticazione a più fattori aggiuntivi e priorità per il supporto cliente; inoltre chi ha effettuato l’abbonamento negli ultimi 30 giorni solo per questa feature può richiedere il rimborso.

L’uso di gestori di password viene visto da molti esperti, a patto di usarli con una parola chiave sicura, come una delle migliori soluzioni per mettere al sicuro la propria password. Proprio questo regalo potrebbe essere l’occasione giusta per provare LastPass. Oppure potete continuare ad usare 123456 o password.

Play-Store-badge

App-Store-badge

Via: Tech Crunch
  • Karakurt

    Secondo voi è meglio LastPass o Enpass?

  • ilcampione

    Keepass is the way

  • Stefano Mastrocinque

    123456

    ops, ho sbagliato 😀

  • _aLex5k8

    Segnalo che con l’ultimo Humble Bundle c’è LastPass Premium per un anno, per nuovi iscritti al prezzo di circa 5-6 (BTA) insieme ad altri software utili.

  • Titus

    Mai capito una cosa. Si usano per la sicurezza ma chi mi garantisce che chi gestisce questi software non faccia un uso improprio delle mie password (che tra l’altro in questo modo sono raccolte tutte nello stesso posto)?

    • Ingorante

      Bravo. E’ quello che penso anche io. Già è una scocciatura se ti hackerano UNA password, ma se te le “fregano” TUTTE in un colpo è un bel problema…

    • funcool

      dalle faq di lastpass:
      Abbiamo implementato la crittografia AES a 256 bit con la funzione PBKDF2 SHA-256 e con hash sicuri per garantire la massima sicurezza nel cloud.

      I dati utente vengono crittografati e decrittografati a livello di dispositivo. I dati conservati nella cassetta vengono mantenuti segreti, anche per LastPass.

      La password master dell’utente e le chiavi usate per crittografare e decrittografare i dati non vengono mai inviate ai server di LastPass e non sono accessibili da LastPass.

      ..in più ci aggiungi la doppia autenticazione

      • Ingorante

        Risposta più che esaustiva. Ma mi resta sempre il dubbio… 🙂

        • funcool

          è comprensibile il tuo timore, ma a quel punto l’unica maniera per essere sicuri al 100% è non usare internet 🙂 oppure devi memorizzare mille password davvero complesse 😛

          • ilcampione

            Oppure usare keepass …

          • Ingorante

            Io per ora uso il secondo metodo! 🙂
            Il problema è che se mi dovessero “fregare” una password, me ne fregherebbero UNA… invece in questo modo sarebbe un disastro. Capisco che è un timore insensato, ma i codici della banca o le password di accesso che utilizzo in ambito lavorativo un po’ di strizza me la fanno venire. 🙂

      • Titus

        Chiaro, grazie, tra l’altro non mi riferivo a lastpass ma in generale a tutti questi software, bisognerebbe leggersi tutte le loro faq per capire 😉

  • Fr@30

    Io uso note 😀

    • ilcampione

      Ottimo, immagino tu gestisca molte password 😛

  • Ingorante

    Ma è gratis per sempre o solo per 14 giorni?

    • Sciencefun

      ma io oggi avevo installato lastpass su android ma mi diceva che era a pagamento.

  • Sciencefun

    ecco la mia idea:
    -keeper valut: app android leggera + accesso web, si può usare anche il fingerprint. CONTRO: non puoi salvare password infinite
    -Safe in Cloud: in sostanza salvi le password in modo crittografato su un tuo cloud, lo considero più sicuro che salvare dati su quei server. c’è l’app per android che ha solo un costo iniziale. contro: no accesso da web, si deve usare un programma online
    lastpass: password illimitate e acceso da web Contro: interfaccia pesante, app android a pagamento
    PS: per lastpass non è male la chiavetta per la sicurezza(sostituisce la password ma costa caro).

    voi che ne dite? vorrei un confronto

  • Pantheon

    Io uso Keepass offline e mi trovo benissimo , sia su pc che su android

    • Sciencefun

      prova Safe in Cloud, è quasi meglio.hai la sincronizzazione desktop+mobile

      • Pantheon

        È open source? Perché io ho scelto Keepass in quanto tale …e non mi fido a caricarle online,me lo gestisco io il database tra telefono e PC …
        Ammetto di avere lasciato il database una via in una chiavetta e ho perso la chiavetta,ma tempo mezz’ora ho cambiato tutte le password e master Key quindi prima dovranno bucarlo e anche quando non se ne faranno niente XD (non lo tengo più su chiavetta adesso )

        • Sciencefun

          allora il cloud lo scegli tu. ovviamente crittografia 256 bit Aes, quindi poniamo che carichi su google. che fa google anche se volesse accedervi? ci metterebbe una vita decriptarlo.
          io amo molto il fingerprint, avessi anche un keylogger, nonostante l’antivirus, non scrivendo la password sarei più sicuro.

          cmq per rispondere alla tua domanda: no è open source. ma fidati che è fatto bene. anche io ho usato keepass per parecchio

          • Titus

            tra l’altro anche su keepass è disponibile il cloud volendo. Safe in cloud comunque l’ho provato, hai ragione, è ottimo

      • carlo

        anche io uso safe in cloud da un anno, da quando smisi di pagare per lastpass e ho sempre rimpianto l’integrazione di lastpass con il browser, quella di safe in cloud purtroppo è praticamente inesistente. lastpass salva automaticamente le password nuove, e l’inserimento è altrettanto lineare, con safe incloud devi avere l’app aperta e ogni volta che cerco di inserire una password l’estensione di chrome mi chiede di fare login con la masterpassword.
        io sto valutando se tornare a usare lastpass ora che è gratuito.

        • Sciencefun

          Safe in Cloud è più sicuro. Le password più importanti tienile li

          • carlo

            se usi solo un database in locale per safe in cloud e hai disattivato la condivisione delle password del google account ok, hai pienamente ragione.
            considerando che le operazioni di cifratura sono fatte in locale da entrambi i software che il file cifrato sia su dropbox o google drive o sui server dedicati di lastpass alla fine cambia poco, specialmente se hai attiva la condivisione delle password del google account.

  • joeyto

    dall’articolo non riesco a capire se l’app è diventata gratuita o no, nel dubbio l’ho scaricata e mi dice in prova per 60 giorni, anzichè i 14 giorni soliti, quindi gratuita non è, quindi cosa sarebbe cambiato? La sincronizzazione tra dispositivi era già presente prima.

  • Vytek75

    Io suo Q-ID, è gratuito e mi trovo molto bene (http://www.q-id.net/). I miei 2cent 😉