Logitech Keyboard - 7

Logitech K380, la nostra prova (foto e video)

Emanuele Cisotti -

I più attenti di voi si ricorderanno sicuramente della nostra recensione della tastiera Logitech K480. Si tratta di una tastiera multi-dispositivo con un alloggiamento per tenere “in piedi” tablet e smartphone davanti a voi, passando da un dispositivo all’altro ruotando il piccolo selettore sulla sinistra. L’azienda sembra aver ascoltato con estrema attenzione tutte le critiche mosse al prodotto (comunque molto valido) e ha realizzato una nuova versione. Migliore sotto quasi ogni punto di vista.

L’unica vera mancanza nella K380, rispetto all’altro modello, è sicuramente l’assenza del compartimento per sorreggere smartphone e tablet, visto che la nuova tastiera è molto più compatta, quasi la metà del peso e anche più ergonomica. La forma del profilo è infatti adesso spiovente, rendendo più confortevole l’utilizzo per lunghi periodi, sopratutto davanti al computer. La tastiera è completa e ha tutti i tasti che le tastiere Windows e Mac hanno, offrendo anche tutti i tasti funzione del caso: Ctrl, Start e Alt per Windows e Ctrol, Alt e Cmd per Mac OS. Troviamo poi anche il tasto Fn per i tasti funzione su Windows, mentre su Mac i tasti funzionano tutti ad eccezione dei tasti per Launchpad e Mission Control. L’unico appunto che ci sentiamo di fare è relativo alla stampa sui tasti che sembra di non altissima qualità. Possiamo però confermarvi che dopo un anno la K480 ha ancora tutti i simboli al loro posto, confermando che si trattava solo di un’impressione.

C’è poi la piena compatibilità con iOS e Android, con anche la possibilità di avere pieno controllo sul tasto home, multitasking, indietro e i controlli del volume e dei contenuti multimediali. L’autonomia è di ben 2 anni (ovviamente non abbiamo potuto verificare) ed è garantita da due batterie AAA (incluse nella confezione).

Il passaggio fra i vari dispositivi (3 al massimo) è possibile grazie alla semplice pressione dei tasti azzurri. Se li terrete premuti avvierete invece la fase di associazione. Il passaggio da un dispositivo all’altro è molto rapida e non ha mai mostrato “inceppamenti”.

Conclusioni – Logitech ha fatto ciò che tutte le aziende dovrebbero fare: ascoltare i feedback. K380 è l’evoluzione della già buona K480, offrendo maggiore sottigliezza, maggiore leggerezza, una forma più ergonomica e anche una maggiore silenziosità. E il tutto ad un prezzo di lancio inferiore. 46,99€ sul sito Logitech.