sfondi ios 10 macos sierra_2

macOS Sierra ufficiale da oggi: cosa provare subito sul nuovo sistema operativo per Mac (foto)

Cosimo Alfredo Pina -

Tra oggi e domani o comunque nei prossimi giorni potrete aggiornare il vostro Mac, ovviamente se compatibile, a macOS Sierra, il sistema operativo che va a sostituire OS X senza stravolgerlo. Infatti l’interfaccia rimane familiare per l’utente dei computer Apple, eppure le novità non mancano affatto.

Al di là di piccoli ritocchi all’interfaccia, con ad esempio nuove tonalità, il centro notifiche chiaro e le app Apple strutturate in schede, sono molte le nuove feature che migliorano l’esperienza di uso, senza appesantirla. Come aggiornare a macOS Sierra ve lo abbiamo spiegato in un contenuto a parte.

LEGGI ANCHE: Come installare macOS Sierra e cosa fare prima di aggiornare

Magari nell’attesa che il pacchetto finisca di scaricarsi potreste voler dare un’occhiata alla raccolta qui sotto dove vi riportiamo le novità più interessanti di macOS Sierra che vorrete provare subito dopo aver completato la procedura di aggiornamento.

Siri su Mac, finalmente

La novità forse più attesa è l’arrivo di Siri anche sui computer Apple. L’assistete virtuale finora appannaggio di iPhone ed iPad esordisce così anche sulla vostra scrivania senza rinunciare alle sue funzionalità.

A dire il vero Siri su Mac arriva un po’ in ritardo rispetto a Cortana su Windows 10, ma non per questo è meno apprezzabile da chi è orientato all’universo di Cupertino. Infatti Siri offre un sacco di funzioni sia legate al proprio account Apple che al proprio dispositivo.

Come su iOS potete impostare un promemoria, pubblicare uno status su Facebook o Twitter, avviare le mappe, cercare informazioni su internet o aggiungere un evento al calendario. Interessante il fatto di poter controllare anche certi aspetti del Mac, ad esempio aumentando la luminosità, oppure di poter cercare file (anche specificando la data in cui sono stati modificati) o aprire cartelle.

Per avviare Siri vi basterà cliccare sulla relativa icona sulla dock, nella griglia delle app o nella barra dei menu, oppure tenere premuto Alt+Spazio: le possibilità sono molte e per ogni dubbio potete sempre ricorrere ad un “Cosa posso chiederti?”.

Spazio ottimizzato e Documenti e Scrivania sul cloud con iCloud Drive

Apple ha dato anche una bella riorganizzazione alla gestione dello spazio e dei file su macOS Sierra. Davvero apprezzabile la nuova funzione per ottimizzare lo spazio, soprattutto per chi ha un dispositivo con SSD non troppo capiente.

Per chi ha bisogno di liberare spazio non è infatti più necessario ricorrere a tool esterni (e di dubbia sicurezza). Basta infatti aprire il menu del Mac (icona della mela in alto a sinistra), premere su Informazioni su questo Mac, passare alla scheda Archivio e poi premere su Gestisci, di fianco al disco che vogliamo ripulire.

Si aprirà una finestra inedita, mai vista su OS X, che offrirà alcune opzioni per liberare spazio, ad esempio spostando foto e file su iCloud, svuotando il cestino automaticamente o con l'”Ottimizzazione dell’archiviazione” che elimina contenuti come film di iTunes già visti o vecchi allegati. Il tool offre anche qualche opzione in più, come quella per scovare i file di grandi dimensioni e rimuovere al volo le applicazioni.

Rivista anche la gestione del cloud. Adesso iCloud Drive include automaticamente la cartella Documenti e Scrivania, che ritroverete così su gli altri vostri eventuali (e anche futuri) Mac aggiornati a macOS Sierra e ovviamente saranno accessibili anche dagli altri dispositivi che hanno accesso ad iCloud. Peccato che con queste novità i 5 GB di base staranno un po’ stretti a buona parte degli utenti.

Picture-in-Picture: come funzionano i video “senza” distrazioni di Safari

Una piacevole aggiunta di macOS Sierra è la modalità Picture-in-Picture (PiP). Questa purtroppo è legata a Safari e funziona solo con i video HTML5, ma può essere comoda per tenere a portata d’occhio un video mentre si sta lavorando su altro.

Forse non vi aiuterà a rimanere concentrati, ma può essere comodo se stiamo effettivamente lavorando sul video o se vi state rilassando. Attivarla è molto semplice: da Safari, una volta scovato il video (quelli di Vimeo funzionano bene), apparirà un’apposita icona nella barra di riproduzione. Cliccandoci il video diventerà una finestra flottante e in primo piano sulle altre che potrete posizionare ovunque sullo schermo.

Foto, ispirato a Google Foto

Se usate Foto di Apple per la gestione dei propri scatti apprezzerete senz’altro le nuove funzioni in stile Google Foto. Ovviamente il tutto è indirizzato a chi conserva tutte le foto sul proprio Mac o su iCloud ma se ne avete abbastanza sarà in grado di creare i cosiddetti Ricordi, di fondo album generati automaticamente in base a data e luoghi. Perfetto per rivedere le foto di un viaggio senza dover andare a scorrere tra centinaia di scatti.

Auto Unlock: sblocco automatico con Apple Watch

macOS Sierra_Sblocco automatico

Se avete un Apple Watch aggiornato a watchOS 3 sappiate che su macOS Sierra sbloccare il proprio Mac è più semplice che mai. Nella sezione Utenti e Gruppi delle Preferenze di Sistema potrete infatti abilitare il Login automatico e quando sarete vicini al vostro computer con l’Apple Watch al polso non vi sarà richiesta la password per sbloccare il Mac (fatto salvo all’avvio da dispositivo spento).

Universal Clipboard, copia incolla tra iPhone (od iPad) e Mac e viceversa

Altra funzione collegata ai non Mac è quella che vi permette di fare il copia-incolla tra più dispositivi. Ovviamente funziona solo con iPhone ed iPad, collegati al Mac con Continuity, ma se ne avete uno troverete davvero comoda la possibilità di copia-incollare testi tra questi dispositivi, tra l’altro in due sensi. Potrete ad esempio copiare un testo che state leggendo sull’iPhone ed incollarlo sul browser del vostro Mac e viceversa.

Apple Pay… quando arriverà in Italia

Purtroppo Apple Pay non è ancora disponibile in Italia, ma negli States è già esordito sul web e con macOS Sierra permette di effettuare acquisti online anche dal Mac sfruttando lo sblocco con il sensore Touch ID di un iPhone o da un Apple Watch.

Queste sono le feature quelle che abbiamo ritenuto opportuno segnalarvi, ma se pensate che macOS Sierra celi qualche funzione degna di nota che non abbiamo riportato, fatecelo sapere nei commenti.

DA NON PERDERE

  • gigambi

    è o non è più veloce di el capitan?

    • è un po’ prestino per dirlo… Al momento non vedo rallentamenti rispetto alla “vecchia” versione…. Lo uso su di un MB pro late 2014 versione standard

  • Conan

    Il nuovo filesystem è confermato? ed è bootable da PCI-e NVME o bisogna ancora prendere ahci?

  • Erre Di Bi

    scusate ma io che non voglio archiviare su iCloud drive scrivania e documenti (costringendomi così ad acquistare spazio extra) come faccio a disabilitarli?