Forget-Me-Knot head videogioco alzheimer

Mettetevi nei panni di un malato di Alzheimer, con il nuovo videogioco Forget-Me-Knot (video)

Leonardo Banchi

Immaginate di trovarvi in una stanza: un salotto il cui aspetto vi è familiare, all’interno del quale sono presenti vari oggetti. Alcuni di essi vi riportano alla mente memorie che riguardano la vostra vita, come se la stanza fosse quella di casa vostra, mentre altri vi appaiono completamente estranei. Questa, più o meno, è l’esperienza quotidiana di un malato di Alzheimer, e anche l’ambientazione del videogioco Forget-Me-Knot.

LEGGI ANCHE: Sapete distinguere fra la realtà ed un videogioco?

Forget-Me-Knot, sviluppato da uno studente di Game Design & Production Management dell’università di Aberday in Scozia, è un coinvolgente videogioco che ha come obiettivo quello di aumentare la consapevolezza delle persone nei confronti di questa malattia, mettendo il giocatore nei panni di un malato di Alzheimer. Il personaggio, muovendosi all’interno di un ambiente vagamente familiare in cerca di indizi che possano aiutare a ricomporre tutti i pezzi della storia, trasmetterà infatti un destabilizzante senso di confusione, portando il giocatore ad immedesimarsi nei sintomi della malattia.

Non è la prima volta che i videogiochi vengono utilizzati per aiutare a comprendere prospettive altrimenti difficili da immaginare: Dys4ia, la cui trama è basata sui mesi nei quali lo sviluppatore ha dovuto confrontarsi con la disforia di genere, e Depression Quest, nato per aumentare la consapevolezza sul dramma della depressione, sono già stati esempi efficaci di come la capacità di immedesimazione tipica dei videogiochi potesse essere utilizzata per scopi decisamente nobili.

Purtroppo, non si hanno ancora notizie su un possibile prossimo rilascio di Forget-Me-Knot: nel frattempo, se volete seguire lo sviluppo del videogioco, potete però guardare il video a seguire, nel quale vengono mostrate l’ambientazione e lo svolgersi dei primi minuti di gioco.

Via: Engadget