Microsoft Edge è decisamente meno sicuro di Chrome e Firefox, ma anche Safari non fa molto meglio

Leonardo Banchi

Non tira buona aria per Microsoft Edge: il nuovo browser di casa Microsoft, dopo una partenza che aveva fatto ben sperare chiunque, si trova adesso infatti a fronteggiare una adozione da parte degli utenti estremamente bassa (le ultime stime lo quotano al di sotto del 5%, nonostante il successo di Windows 10), uno scarso interesse da parte degli sviluppatori di estensioni e, adesso, perfino dubbi sulla sua effettiva sicurezza.

Il fattore sicurezza, sul quale Microsoft aveva in passato insistito più volte, è stato messo in dubbio di recente durante il decimo evento Pwn2Own, una competizione nella quale gruppi di hacker vanno alla ricerca di falle di sicurezza in vari software: Edge è infatti risultato il più vulnerabile fra i browser testati, con ben cinque attacchi ad esso andati a buon fine.

LEGGI ANCHE: Microsoft ha creato un tool per facilitare il passaggio da Mac a Surface

Il secondo posto in questa poco onorevole classifica spetta a Safari, che ha raccolto tre attacchi andati a buon fine e un hacking parziale. È andata meglio a Firefox, che torna a casa con un solo attacco riuscito, mentre Chrome risulta vincitore a punteggio pieno, dato che l’unico attacco ai suoi danni non è riuscito a raccogliere alcun risultato nel tempo concesso.

Interpretare questi risultati non è comunque facile come potrebbe sembrare, dato che i vari team in competizione hanno la possibilità di scegliere su quali obiettivi concentrarsi, e la maggior parte degli sforzi sono stati effettuati proprio nei confronti del browser di casa Microsoft. Ciononostante, appare evidente che la casa di Redmond debba lavorare ancora a lungo sul fronte della sicurezza, sia del proprio browser sia del proprio sistema operativo: ogni attacco ad Edge riuscito, infatti, ha poi permesso di hackerare con successo anche il kernel di Windows 10, particolare che sicuramente non spinge gli utenti a dormire sogni tranquilli.

Via: NeowinFonte: TomsHardware