windows 10 upgrade gratuito

Gli utenti si lamentano e Microsoft allenta sull’aggiornamento a Windows 10

Cosimo Alfredo Pina

Le cifre ufficiali per Windows 10 indicano 300 milioni di installazioni, quota raggiunta anche grazie alla campagna di aggiornamento, apprezzabile in quanto gratuita ma anche fortemente criticata per le modalità non sempre trasparenti di installazione.

Sono molti gli utenti, anche non proprio inesperti, che dopo un apparente innocuo aggiornamento o anche solo rimandando la decisione si sono trovati il PC aggiornato a Windows 10, magari riscontrando qualche incompatibilità. Verso Microsoft molte lamentele a tal riguardo e non solo sul web.

LEGGI ANCHE: Una patch un po’ strana che porta la pubblicità di Windows 10 su IE 11

Una donna di Seattle ha infatti ricevuto un risarcimento di 10.000$, cifra versata senza passare dal tribunale per chiudere subito la questione, per il fatto che “Windows 10 si è installato da solo”. In seguito a questo caso e al coro dell’utenza sul web, Microsoft ha quindi deciso di allentare la presa.

nuovo prompt aggiornamento windows 10

A poco più di un mese dal fine del programma di aggiornamento gratuito, che vi ricordiamo scadrà il prossimo 29 luglio data dopo la quale dovrete pagare 135€, arriva la decisione di Microsoft di cambiare il sistema che spinge ad aggiornare; in sintesi la X rossa non ripianificherà l’aggiornamento ma, molto più intuitivamente, lo metterà in fermo e ovviamente ci sarà anche un’opzione per declinare direttamente l’offerta.

La conclusione è che le cifre sulle installazioni vengono dopo l’esperienza utente e Microsoft sembra averlo capito.

Fonte: The Verge