microsoft abbandona supporto internet explorer

Microsoft rilascia una patch per risolvere un grave problema di Internet Explorer

Lorenzo Delli

Un ricercatore di Google, Clement Lecigne, ha scoperto di recente una vulnerabilità piuttosto grave insita in Internet Explorer. Tale vulnerabilità, facente parte della tipologia denominata zero-day, permette ad un potenziale hacker di creare siti web o di sfruttare le caselle di posta elettronica o software per la messaggistica che, una volta convinto l’utente a premere su un determinato URL, concede completo accesso al PC infettato.

LEGGI ANCHE: Addio Silverlight, anche Microsoft abbraccia HTML5

In pratica l’hacker ha a disposizione gli stessi diritti di amministrazione del dispositivo concessi all’utente infettato, permettendo di fatto l’installazione in remoto di programmi o il furto di dati.

Sta di fatto che Microsoft ha rilasciato una patch per Internet Explorer proprio in queste ore che verrà scaricata automaticamente sui vostri PC, o se volete forzare l’aggiornamento sarà sufficiente scaricare il fix a questo link. Microsoft raccomanda inoltre di utilizzare le versione 7, 8, 9, 10 e 11 di Internet Explorer e, ovviamente, di utilizzare Edge al suo posto se avete a disposizione Windows 10.

Fonte: Engadget