Microsoft sarebbe pronta a sfidare i Chromebook con Windows 10 Cloud (foto)

Leonardo Banchi

Che Microsoft abbia intensione di sfidare il predominio dei Chromebook sul settore educational non è certo una novità: Windows 10 Cloud, il cui arrivo è atteso per il prossimo 2 Maggio, dovrebbe infatti rivelarsi un sistema alleggerito, capace di girare in modo fluido anche su computer di fascia bassa e di garantire una ampia durata della batteria, proprio come i PC dotati del sistema operativo di Google.

Una conferma ulteriore è però arrivata da Windows Central, che ha ottenuto un documento interno di Microsoft nel quale sono specificate le risorse minime necessarie per far funzionare Windows 10 Cloud, nonché le performance attese e il loro confronto con quelle dei Chromebook.

LEGGI ANCHE: Windows 10 su portatili con Snapdragon 835, ma solo a fine anno

Ecco le specifiche minime richieste da Windows 10 Cloud:

  • Processore Quad Core (Celeron o superiore);
  • 4 GB di RAM;
  • 32 GB di memoria interna (64 GB per i sistemi a 64 bit);
  • Almeno 40 Whr di batteria;
  • Memoria Fast eMMC o SSD;
  • Pennino o touchscreen (opzionali).

Naturalmente, è ancora presto per azzardare ipotesi di confronto, dato che il sistema non è stato ancora presentato e che non si può ipotizzare come le App Universali riusciranno a soddisfare le necessità di studenti ed altri utilizzatori, ma la stessa Microsoft, nel documento interno, sembra pronta ad assediare il successo dei Chromebook con prestazioni allineate a questi ultimi. Potete osservare i risultati dei benchmark nell’immagine che trovate a seguire.

Via: TheVergeFonte: http://www.windowscentral.com/microsofts-push-education-right-move-time