microsoft-teams-4

Microsoft Teams è la nuova piattaforma di comunicazione che sfida Slack (foto e video)

Vezio Ceniccola

Dopo aver presentato i nuovi prodotti durante l’evento di qualche giorno fa, Microsoft prosegue il suo percorso di innovazione e lancia oggi la nuova piattaforma Microsoft Teams. Il servizio, per ora disponibile solo in anteprima per gli utenti Office 365, era già stato preannunciato da qualche rumor nei mesi scorsi, anche se le notizie finora trapelate riportavano il nome Skype Team.

Il nuovo Teams permette di creare gruppi di conversazione, relativi ad un progetto o un’azienda, con funzionalità avanzate indirizzate appunto al mondo professionale. Navigando tra i vari tab che compongono l’interfaccia, è possibile iniziare una nuova chat o commentare in quelle già esistenti, prendere note, pianificare riunioni, partecipare a videoconferenze o sfruttare gli strumenti avanzati dedicati ai professionisti.

Per incentivare la collaborazione in tempo reale è presente una forte integrazione con tutti i servizi Microsoft già lanciati, come Skype, i programmi della suite Office, i servizi cloud di OneDrive ed altro ancora. Inoltre, per strizzare l’occhio agli utenti più giovani, non manca la possibilità di inserire emoji, meme e GIF all’interno delle chat, come anche il supporto ai bot.

LEGGI ANCHE: Google ha rivelato un bug di Windows

Come detto all’inizio, Teams è disponibile in preview solo per gli utenti Office 365 che hanno sottoscritto un abbonamento Business o Enterprise. La fase di test dovrebbe terminare entro il primo quarto del 2017, data in cui Microsoft dovrebbe rilasciare il servizio anche a tutti gli altri utenti.

Ovviamente, i lettori più attenti avranno notate subito una certa somiglianza con Slack, altra piattaforma molto nota nel settore informatico. Con il lancio del suo nuovo servizio, Microsoft lancia un guanto di sfida diretto al suo concorrente, e staremo a vedere nei prossimi mesi se riuscirà a spuntarla.

L’app di Microsoft Teams è già disponibile per Android e Windows Phone, ma il servizio dovrebbe arrivare a breve anche su iOS, Windows, Mac e web. Se siete abbonati a Office 365 e volete provare le nuove app, potete scaricarle dai badge qui in basso, rispettivamente dal Play Store e dal Windows Store.

Play-Store-badge

Windows Store badge

Via: TechCrunchFonte: MSPoweruser
  • Principe Azzurro

    Ms arriva sempre 2a.. 😛