sfondo Windows 10 video

Microsoft vuole portare Windows 10 su “tutti” i PC con un aggiornamento di sistema

Cosimo Alfredo Pina

A partire dall’inizio del prossimo anno Windows 10 sarà distribuito sui PC non ancora aggiornati, quindi fermi a Windows 7, 8 o 8.1, come un vero e proprio aggiornamento di sistema. La nuova versione del sistema operativo sarà infatti scaricato come un normale aggiornamento da Windows Update.

Una volta scaricato sarà richiesto all’utente se effettuare il passaggio a Windows 10 tramite un’apposita finestra. A dare l’annuncio di questa campagna, decisamente più aggressiva di quella ad invito usata per il lancio, è Terry Myerson di Microsoft.

Come forse ricorderete l’aggiornamento gratuito a Windows 10 sarà valido fino al 29 luglio 2016 e anche il nuovo metodo beneficerà di questo bonus. Myerson ha anche spiegato che l’azienda offrirà ai possessori di copie di pirata di Windows un’opportunità di redimersi offrendo una scorciatoia per acquistare una licenza e quindi procedere con l’installazione di Windows 10.

Questo aggiornamento un po’ forzato aiuterà senz’altro Microsoft a raggiungere l’obiettivo di almeno un miliardo di installazioni entro i tre anni dal lancio di Windows 10. Inoltre anche gli utenti più sbadati, che magari hanno inavvertitamente passato l’invito, avranno una nuova occasione per portare l’ultima versione di Windows sul proprio computer.

Chi invece vorrà rimanere alle vecchie versioni di Windows potrà semplicemente ignorare l’aggiornamento.

Via: The Verge