nuovi minix z 2015_3

Minix Z: il box multimediale diventa una piccola postazione di lavoro (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Minix è un azienda con base ad Hong Kong che dal 2008 ha saputo farsi conoscere nel mondo grazie ai suoi mini PC basati su Windows ed Android. I nuovi prodotti dell’azienda riprendono il concetto del piccolo computer basato su Windows, offrendo un’interessante fornitura hardware.

Infatti dentro il consueto fattore di forma dei mini PC, caratterizzati da un corpo in lega metallica, i nuovi Minix Z montano i nuovi processori Intel Celeron della nuova serie Braswell (N3150 o N3700), affiancati da RAM fino a 8GB e un SSD da 256 GB.

Sul fronte della connettività trovate tre porte USB 3.0, porta HDMI e mini-DisplayPort, connettore LAN oltre che mini-jack per cuffie e microfono e una SPDIF. Per massimizzare la portata del Wi-Fi sono inoltre presenti due attacchi a vite per altrettante antenne esterne.

I nuovi processori Intel che promettono consumi ridotti e prestazioni migliori, grazie anche alla nuova GPU integrata (gen8-LP) che supporta il codec HEVC, e il pieno supporto a Windows 10 collocano la nuova gamma Minix Z un po’ al di sopra dei semplici box multimediali.

LEGGI ANCHE: Zotac ZBOX R: due mini PC con supporto al RAID

In effetti il target di Minix Z è quello di coloro che cercano un prodotto estremamente compatto, silenzioso e dai ridotti consumi; tuttavia la nuova fornitura sarà, almeno sulla carta, più che sufficiente a garantire un’esperienza adeguata anche nell’utilizzo quotidiano, come la redazione di documenti e la navigazione web.

Al momento non ci sono dettagli su prezzi e distribuzione di questi mini-PC, ma l’azienda ha dichiarato che arriveranno sul mercato prima del prossimo Natale.

 

Via: Notebook Italia