Netflix in 4K arriva su Windows, ma probabilmente non potrete usarlo

Leonardo Banchi

Dopo essersi fatto apprezzare su vari TV e set multimediali, lo streaming in 4K di Netflix arriverà anche sui computer questa settimana, ma è probabile che non potrete sfruttarlo. Non affrettatevi, però, ad incolpare la lentezza della vostra rete: a tagliare fuori molti utenti dallo sfruttamento della nuova risoluzione sarà infatti il processore montato all’interno dei loro PC.

Netflix in 4K, attualmente, è infatti supportato sui processori di 7a generazione Intel Kaby Lake, e se già questi ultimi rappresentano una minoranza dei dispositivi, ancora meno sono i computer con tali processori equipaggiati anche di uno schermo a risoluzione 4K.

LEGGI ANCHE: La nuova interfaccia web di Netflix

Purtroppo, sono poche anche le speranze di veder ampliare a breve termine la compatibilità di Netflix in 4K: il principale ostacolo che ha impedito il suo arrivo sui PC fino ad adesso è infatti la paura della pirateria, e dalle limitazioni imposte dai fornitori di contenuti per evitare che gli streaming ad alta risoluzione vengano catturati e ridistribuiti in modo illegale.

Proprio per soddisfare le richieste DRM, Netflix in 4K potrà infatti essere utilizzato soltanto su Microsoft Edge, e necessiterà obbligatoriamente del supporto alla decriptazione non presente sui processori Intel delle generazioni precedenti: nonostante la novità di oggi, quindi, le soluzioni più pratiche per godervi al meglio lo streaming in alta definizione rimangono probabilmente il nuovo Chromecast Ultra o uno dei molti set-top-box in circolazione.

Via: TheVerge