Logo illuminato e suono di avvio: ecco cosa vi mancherà di più sui nuovi MacBook

Cosimo Alfredo Pina

Come se il prezzo alto (non stiamo dicendo ingiustificabile) dei nuovi MacBook Pro non bastasse a lasciare l’amaro in bocca a chi li aspettava, Apple ha rincarato la dose con un paio di cambiamenti decisamente radicali.

Sui nuovi portatili di Apple ci sono infatti due grandi assenti; il primo e più evidente anche da chi non ci ha ancora messo sopra le mani è il fatto che il logo di Apple sul retro dello schermo non si illumina, ma è bensì una mela di metallo, esattamente come sui MacBook da 12″ (o un iPhone).

LEGGI ANCHE: Il modello base del nuovo MacBook Pro da 13″ ha un SSD rimovibile

Altra novità che suona strana (perdonate il gioco di parole) è il fatto che l’avvio dei nuovi MacBook Pro sarà muto. Il classico suono che da anni accompagna i possessori di Mac (lo potete sentire nel video a fondo articolo) è quindi destinato a sparire.

A completare il round di “stranezze” il fatto che i nuovi portatili si accendono automaticamente non appena lo schermo viene sollevato, anche quando completamenti spenti. Niente di cruciale, ma che dimostra come Apple voglia far vedere come la nuova generazione non sia un semplice refresh.

Per i veri nostalgici c’è comunque chi ha già trovato il modo di riattivare il suono. Se ci state leggendo dal vostro nuovo MacBook vi basterà aprire il terminale e digitare il comando qui sotto, anche se non è detto che con il prossimo aggiornamento di macOS il dispositivo torni a tacere all’avvio.

sudo nvram BootAudio=%01

Via: 9to5mac