macbook pro

NVIDIA sta collaborando con Apple per un “Mac rivoluzionario”

Cosimo Alfredo Pina

I prossimi iMac e MacBook Pro avranno GPU NVIDIA? Forse. Ad aprire questa ipotesi è NVIDIA stessa con un’offerta di lavoro per un ingegnere che dovrà occuparsi di OpenCL e Metal API che, similmente al concetto di Vulkan, permettono agli sviluppatori di accedere in maniera semplice ed efficace alle risorse hardware, per migliorare le performance di software, app e giochi.

In un primo momento sulla pagina dell’annuncio ci si riferiva inequivocabilmente al fatto che chi si aggiudicherà il posto “aiuterà nello sviluppo dei prossimi prodotti Apple rivoluzionari” e che la posizione avrebbe implicato “il lavoro in collaborazione con Apple”. Adesso che la notizia è rimbalzata sul web, dopo essere stata scovata da Bloomberg, l’annuncio è stato reso molto più anonimo, ma è comunque ancora valido.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che sappiamo sui prossimi MacBook Pro

Quello che comunque ci indica questo annuncio è che tra Apple e NVIDIA c’è probabilmente un canale di comunicazione aperto, che passa appunto per le API OpenCL e Metal. Su mobile la vittoria per l’esclusiva sui dispositivi Apple è andata a PowerVR e da anni AMD occupa lo slot della GPU dedicata di iMac e MacBook Pro.

La posizione offerta da NVIDIA è certamente a lungo termine e difficilmente riguarda i nuovi MacBook che ci si aspetta esordire durante il prossimo mese. Non è comunque da escludere che viste le buone performance delle nuove GTX per notebook Apple abbia comunque scelto queste schede per i suoi nuovi portatili.

Via: Apple InsiderFonte: Bloomberg