opera power saving risparmio energetico

Opera risponde a Microsoft, e dichiara che il proprio browser è ancora più leggero di Edge

Leonardo Banchi -

Soltanto pochi giorni fa, Microsoft ha pubblicato i risultati di un test sull’autonomia dei computer portatili in relazione all’utilizzo di diversi browser: senza troppa sorpresa, il risultato mostrava come Google Chrome fosse per le prestazioni dei PC particolarmente impegnativo, mentre altri browser, Edge in testa, sapessero regalare ai computer fino al 53% di autonomia in più.

A conquistare il secondo posto nella classifica dei browser più economici di risorse c’era poi Opera, il cui team di sviluppo non è però disposto ad accettare la sconfitta: i ricercatori hanno infatti svolto altri test, dai quali il vero vincitore è risultato… bravi, avete indovinato, proprio Opera!

LEGGI ANCHE: Firefox supera Internet Explorer, ma come se la passa il browser di Mozilla?

Secondo i nuovi risultati, infatti, il browser sarebbe riuscito, con le proprie opzioni di blocco pubblicità e risparmio energetico attive, a conferire al computer circa il 22% di autonomia in più di quanta ne avrebbe lasciata Microsoft Edge. Chrome, invece, rimane saldamente in fondo alla classifica, staccato di un buon 35%.

Oltre a raccogliere il guanto di sfida lanciato da Microsoft, gli sviluppatori di Opera hanno però voluto anche chiarire le regole del gioco: a differenza della casa di Redmond, che non ha mai pubblicato i parametri di test utilizzati, il post sul blog ufficiale nel quale sono stati pubblicati i risultati è ricco di tutti i dettagli sulla metodologia di analisi. Sarà sufficiente questo per spronare qualche altro contendente (Mozilla?) a raccogliere la sfida, o a scatenare un’ulteriore risposta da parte di Microsoft?

test batteria opera edge chrome

 

Via: C|NetFonte: Opera
  • HabemusFerdo

    Ma edge è l’unico che supporta fluidamente le gestire touch (pinch to zoom ecc), giusto?