opera power saving risparmio energetico

Opera sfida Chrome con il risparmio energetico: fino al 50% in più di autonomia

Cosimo Alfredo Pina

Quante volte Chrome viene additato come browser avaro in termini risorse e, di conseguenza, batteria? Opera sembra ben saperlo e lancia la sfida proprio su questo campo con il power saving mode, una modalità di risparmio energetico esplicitamente indirizzata ai notebook.

Il team dietro Opera promette ben il 50% di autonomia in più su i laptop Windows su cui venga usato al posto di Chrome. La modalità di risparmio energetico diventa attivabile, con l’apposita icona, che appare quando il dispositivo viene disconnesso dall’alimentatore.

LEGGI ANCHE: Opera adesso integra il blocco delle pubblicità, su desktop e mobile

Per ridurre il consumo il browser mette in atto una serie di accorgimenti che permettono di ridurre il peso sulla RAM, limitando l’attività delle schede in background, mettendo in pausa i plug-in non in uso e ottimizzando la riproduzione video. Forse la percentuale sull’aumento di autonomia sarà un po’ esagerata, o comunque legata a modalità di test un po’ troppo sintetiche.

Tuttavia il concetto lanciato da Opera è senz’altro interessante che per ora è disponibile soltanto sul canale developer, quindi non stabile. Potete comunque già verificare se la power saving mode porta dei benefici al vostro sistema visto che è già liberamente scaricabile (trovate i link qui sotto).

Via: The VergeFonte: Opera