Nuovo logo opera

Non solo blocco delle pubblicità, adesso Opera integra anche una VPN (video)

Cosimo Alfredo Pina

Il team di Opera continua ad integrare funzioni sul popolare ma non così diffuso browser. Dopo aver introdotto il blocco delle pubblicità, in stile AdBlock, Opera adesso integra nativamente il supporto alle VPN.

Lo fa appoggiandosi al servizio di SurfEasy, azienda acquisita l’anno scorso, e puntando tutto sulla semplicità. Basta infatti raggiungere le impostazioni attivare la relativa opzione per la VPN e scegliere da quale paese far passare la propria connessione, protetta con crittografia a 256-bit.

LEGGI ANCHE: Dall’esperienza Opera nasce Vivaldi, il browser per chi naviga intensamente

Per ora la VPN di Opera è disponibile solo sulla versione developer dove è possibile far ridirezionare la connessione da USA, Canada o Germania. Una funzione interessante che attirerà sicuramente l’attenzione di qualche utente in cerca di un’esperienza di navigazione più “internazionale”, ma la sfida per il browser che deve vedersela con big del calibro di Chrome resta comunque difficile.

Via: The Next Web
  • Dryblow

    Una vpn gratuita, se decente, lo farebbe preferire per alcuni utilizzi a tutti gli altri.