memorie 3D intel 3D XPoint

Presto memorie flash 1.000 volte più veloci grazie ad Intel 3D XPoint

Cosimo Alfredo Pina -

Al momento tra le alternative più veloci per l’archiviazione di dati rientrano senz’altro i dischi SSD, o comunque le memorie basate su chip a stato solido. Presto queste componenti potrebbe presto diventare fino a 1.000 volte più performanti grazie al lavoro di Intel e Micron.

Le due aziende hanno infatti presentato in questi giorni i chip 3D XPoint, delle memorie che abbandonano il concetto NAND, adottando una struttura 3D intrecciata che permette di effettuare operazioni di lettura e scrittura su una singola cella, piuttosto che sull’intero blocco.

LEGGI ANCHE: Intel Skylake: tutte le caratteristiche trapelano grazie a tre diapositive

Proprio per il fatto che queste memorie permettono l’accesso alla singola cella si rivelano fino a 1.000 volte più veloci e fino a cento volte più longeve; a completare le interessanti potenzialità di questi chip anche una densità di dati 10 volte superiore alle attuali tecnologie, quindi maggiori capacità a parità d’ingombro.

memorie 3D intel

Intel ha spiegato come i chip 3D XPoint siano già in produzione e come questi, anche se è impossibile dire quando saranno implementati, potrebbero presto rivoluzionare le performance su computer, smartphone e qualsiasi altro dispositivo dotato di memoria flash.

Via: Engadget
  • GattoMorbido

    “presto” e “1000” sono due termini che spesso cozzano fra loro… in questo titolo preannunciano un’utopia…

  • Sargax

    Oltre a modificare la struttura delle memorie si dovrebbe quindi modificare anche la struttura logica del file system il che non è cosa da niente…comunque speriamo avvenga tutto il più presto possibile!