processing raspberry

Processing 3.0 e Raspberry Pi: codice ed hardware si uniscono per l’arte digitale (video)

Cosimo Alfredo Pina

Verso l’inizio di settembre la Raspberry Pi Foundation ha lanciato un ulteriore estensione per il suo popolare single board PC: uno schermo da 7 pollici con funzionalità touch. Un interessante dimostrazione dell’utilizzo di questo dispositivo arriva grazie al linguaggio di programmazione indirizzato ad artisti e grafici: Processing 3.0.

Il Processing si appoggia alla struttura di base di Java per fornire un set di funzioni semplificate con cui realizzare e gestire più facilmente elementi grafici e multimediali. La versione 3.0 di questo linguaggio offre anche il supporto a Raspberry Pi, schermo touch incluso.

Proprio per aiutare coloro che voglio iniziare a sfruttare questa integrazione Adafruit ha realizzato una guida esaustiva per realizzare un primo semplice progetto che sfrutti tutti i componenti già citati.

LEGGI ANCHE: Raspberry Pi: arriva lo schermo touch ufficiale 

Grazie ai passaggi illustrati nella pagina in questione potrete realizzare un circuito con un paio di LED comandabile da Raspberry Pi e a sua volta capace di interagire, tramite un pulsante, con un’interfaccia grafica realizzata in Processing.

Se siete già in possesso di tutti i componenti o cercavate una scusa per lanciarvi nel vostro prossimo progetto di elettroncia fai-da-te, magari dai connotati ancor più creativi, non vi resta che spolverare la vostra breadboard e raggiungere la guida di Adafruit.

Via: Life Hacker