Qualcomm lancia la piattaforma Vision Intelligence per una nuova generazione di IoT intelligenti

Roberto Artigiani

Qualcomm ha annunciato oggi la piattaforma Vision Intelligence che rappresenta la prima famiglia di SoC realizzata appositamente per fotocamere smart, dotata di AI, stabilizzazione dell’immagine e capacità di visione anche con pochissima luce.

Da oggi produttori e sviluppatori che vogliono creare un nuovo mondo di dispositivi IoT intelligenti potranno sfruttare i nuovi SoC, progettati per offrire un edge computing ad alte prestazioni per robot, videocamere smart e smart home di nuova generazione, grazie a un hardware dedicato e più efficiente rispetto a processori generici riadattati (come avveniva finora).

I processori consentiranno la nascita di nuove applicazioni per le videocamere di sicurezza intelligenti per industria e per consumer, videocamere sportive e indossabili, realtà virtuale 360 e videocamere 180, robotica e display intelligenti.

LEGGI ANCHE: Il nuovo SDK Qualcomm per la realtà virtuale con Snapdragon 845

Come affermato da Joseph Bousaba, vicepresidente Qualcomm, l’obiettivo è rendere i dispositivi IoT molto più avanzati fornendo loro intelligenza visiva. L’IA infatti sarà capace di apprendere dalla realtà che la circonda e consentirà alle videocamere di rilevare oggetti, classificarli, evitare ostacoli e riconoscere volti. Questo si potrebbe tradurre in un action camera che genera un riassunto video della vostra ultima avventura, giusto per fare un esempio.

In particolare i SoC QCS605 e QCS603, realizzati con tecnologia FinFET a 10 nm, sono progettati per fotocamere Wi-Fi (non sono provvisti di tecnologia LTE radio) ed entrambi supportano video 4K, a 60 fps per QCS605 e a 30 fps per QCS603. Alcuni processori dimostrativi sono già stati consegnati a delle aziende, per cui è ragionevole attendere l’arrivo dei primi prodotti nella seconda metà dell’anno.

Via: The Verge