sicurezza web internet final

Sicurezza e privacy durante la navigazione, grazie a queste estensioni

Cosimo Alfredo Pina

Le estensioni permettono di espanderne facilmente le funzionalità dei software per la navigazione internet; in questa rassegna vogliamo riportarvi alcune tra le migliori estensioni per browser con cui aumentare il livello di sicurezza e privacy durante la navigazione, anche su siti apparentemente innocui.

Disconnect

disconnect

Volete rimanere totalmente anonimi ed evitare che servizi come Google Analytics, Intercom e i vari pulsanti social traccino le vostre abitudini sul web? Disconnect vi terrà al sicuro da tutti gli script di terze parti che raccolgono informazioni sui vostri interessi online. Una volta installata una piccola icona vi mostrerà il numero di script bloccati.

Ghostery

ghostery

In maniera molto simile all’estensione precedente anche Ghostery vi aiuta a navigare con più privacy. In questo caso oltre a poter controllare la quantità di script bloccati, potrete visualizzarli in una pratica lista che vi permetterà anche di attivarli selettivamente.

HTTPS everywhere

Questa estensione estremamente leggera vi reindirizza automaticamente alla versione HTTPS di tutti i siti che visitate. Una volta attivata vi permetterà quindi di accedere alla versione criptata per evitare che i vostri dati possano essere intercettati.

Promossa dalla Electronic Frontier Foundation questa estensione è distribuita in maniera totalmente gratuita sia per Chrome sia per Firefox.

Privacy Badger

privacy badger

Sempre a cura della Electronic Frontier Foundation c’è Privacy Badger, un’alternativa simile a Ghostery che ha dalla sua parte il supporto di un’organizzazione che “lavora per gli utenti piuttosto che per aziende pubblicitarie” ed un algoritmo che è in grado di capire quali script stanno effettivamente tracciando la vostra attività.

Keep My Opt Outs

opt out

Se volete tagliare i legami con Google, è proprio BigG stessa a fornirvi lo strumento giusto. Questa estensione per Chrome vi mette infatti a disposizione un piccolo pulsante con il quale potrete rinunciare ad essere inclusi nel tracciamento di Google.

LEGGI ANCHE: Tails: privacy e anonimato sulla rete

uBlock

ublock

Se è vero che la maggior parte dei siti web si sostenta grazie agli introiti in arrivo dalle pubblicità, è anche vero che a volte è facile incappare in abusi di questo mezzo. Se pensate che la vostra esperienza di navigazione abbia bisogno di una snellita potete ricorrere ad alcune estensioni per bloccare la pubblicità.

Un buon compromesso tra sicurezza e rispetto del lavoro altrui è ottenibile con uBlock. Vi basterà installarlo e poi recarvi nella schermata delle impostazioni; dalla scheda “Lista dei filtri” disattivare tutti blocchi fatto salvo per quelli sotto “Domini con Malware” e la voce “EasyPrivacy”.

Se un sito vi sembrerà troppo invadente potrete sempre premere sull’icona dell’estensione e bloccare le pubblicità di uno specifico indirizzo.

DuckDuckGo

duckduckgo

DuckDuckGo è un motore di ricerca alternativo che promette di non tenere traccia delle nostre ricerche. Se volete provare un po’ dell’esperienza di questo motore senza rinunciare all’assodato Google, potete utilizzare la relativa estensione.

Dopo averla installata ogni volta che cercherete qualcosa su Google, un riquadro vi mostrerà anche i risultati da DuckDuckGo.

1Password

1password

Il metodo migliore per tenere al sicuro i proprio account è quello di utilizzare password tutte diverse, lunghe e con caratteri casuali. Ovviamente ricorre a questo tipo di approccio necessita di utilizzare un qualche metodo per salvare le password e 1Password si occupa proprio di questo.

Al costo di 50$ questo software multi piattaforma vi permette di tenere sincronizzate (tramite Dropbox o iCloud) le password tra più dispositivi, smartphone e tablet compresi, di generarne di sicure al volo e inserire al volo tutti i dati relativi agli account salvati.

LEGGI ANCHE: La chiavetta di sicurezza Google si prepara al mondo aziendale

LastPass

lastpass

LastPass funziona in maniera molto simile a 1Password, soltanto che invece di appoggiarsi ad un file sincronizzato tramite servizi di terze parti, si appoggia ad un cloud proprietario. Un approccio alternativo che ha anche dei vantaggi, come la possibilità di accedere alle password da qualsiasi dispositivo.

L’estensione e il servizio web sono forniti in maniera gratuita, mentre se vorrete utilizzare LastPass su mobile dovrete sottoscrivere un abbonamento da 12$ all’anno.

Dashlane

dashable

Questo servizio relativamente nuovo, ma molto simile ai due precedenti, propone un approccio più grafico che vi permette di visualizzare al volo il livello di sicurezza dei vostri account. Grazie alle indicazioni riportate sull’interfaccia, Dashlane vi aiuterà a tenere alto il livello di protezione invitandovi a cambiare spesso le password.

Tunnelbear

tunnel bear

Se state cercando un modo semplice per criptare i vostri dati di navigazione, il simpatico orsetto di Tunnelbear potrebbe essere la soluzione migliore. Grazie alla relativa estensione per Chrome (o come software globale), potrete passare rapidamente ad una VPN che nasconderà, anche su reti pubbliche e non protette, i vostri dati di navigazione.

Il servizio è gratuito, ma solo fino a 500 MB di traffico mensile, dopodiché dovrete sottoscrivere un abbonamento dal costo di 5$ al mese.

Via: The Next Web