Sistemi operativi più diffusi: Android vicino al sorpasso di Windows (aggiornato: Android Wins!)

Cosimo Alfredo Pina - Ecco le statistiche relative ai dispositivi più usati per navigare.

Android è sempre più vicino al sorpasso di Windows, almeno in termini di dispositivi connessi. A rivelarlo sono le statistiche di StatCounter, relative a febbraio 2017 e raccolte da più di 2,5 milioni di siti, sui dispositivi connessi alla rete. Un campione significativo che ci ricorda l’inarrestabile ascesa dei dispositivi mobile.

Se nel 2012 ben l’82% dei dispositivi connessi erano basati su Windows, lo scorso mese il sistema operativo Microsoft non ha superato il 38,6%, seguito subito dopo da Android al 37,4%. Ovviamente la statistica è globale ed andando ad analizzare il settore desktop Windows domina ancora, con l’84,1%.

Neanche iOS se la passa male, ad esempio negli States il 24,9% dei dispositivi che navigano sono iPad o iPhone. Il sorpasso dei dispositivi mobile è quindi sempre più vicino, anzi in Asia è già avvenuto. Pensate che in oriente, lo scorso febbraio, il 51,8% dei dispositivi connessi sono risultati essere Android, mentre solo il 29,8% sono Windows. Potrebbe volerci un po’ di più in Europa, dove Windows conta ancora per il 51.8%, più del doppio di Android (23,5%).

Aggiornamento03/04/2017 ore 9.05

Per la prima volta secondo StatCounter, Android ha superato Windows nelle sue statistiche. I navigatori che sono passati dai 2,5 milioni di siti monitorati dall’azienda hanno usato per il 37,93% Android, mentre il 37,91% Windows.

Il margine è minimo ma il dato significativo non è tanto la cifra, quanto il sorpasso. Solo cinque anni fa Android registrava solo il 2,4% del traffico web globale e quello di oggi è solo il primo step verso quello che sempre più sarà un dominio di buona parte del settore personal computing, nel senso largo del termine.

Non è certamente un segreto il fatto che in molti, anche e soprattutto nei paesi emergenti, utilizzano smartphone o tablet come device principale e il fatto che il settore mobile sia principalmente appannaggio dei dispositivi del robottino verde ha contribuito al traguardo.

Certamente desktop e notebook non scompariranno mai ma l’andamento, e statistiche come queste ne sono testimoni, avranno mediamente sempre meno peso nella nostra vita digitale.

Via: 9to5google.com, The VergeFonte: StatCounter, StatCounter
  • Gerardo Diamante

    E ciò è male

    • RiccardoC

      perché?

    • GattoMorbido

      perché?

      • Gerardo Diamante

        Letta in una determinata maniera significa che l’utenza preferisce uno smartphone ad un PC, infatti spesso hanno il primo, ma del secondo “Eh cos’è sta roba non c’è WhatsApp”

        • GattoMorbido

          beh, capisco cosa dici col secondo messaggio ma non cosa voglia dire “che è male” del primo.

          cellulare e computer sono due prodotti diversi: in ufficio non puoi “ancora” usare uazzap per gestire la contabilità e la produzione, scrivere lettere commerciali, stampare PDF, creare siti web…

          però android sta maturando e non è da escludere che possa diventare un sistema operativo rivale di windows per certi aspetti.

          • Gerardo Diamante

            Mi auguro lo faccia

        • boosook

          scusa se insistiamo, ma… e perche’ cio’ sarebbe male? 🙂

          • Gerardo Diamante

            L’utenza non si evolve, non si rende consapevole delle possibilità. Infatti mi auguro per Chrome OS / Android si evolva in quello che si vociferava fosse il progetto Andromeda (che non ricordo che fine abbia fatto).

          • boosook

            Ma possibilita’ quali? Solo una minima parte della gente ha bisogno di un computer, per gli altri va benissimo uno smartphone… la maggior parte della gente deve solo accedere a internet, facebook, youtube, messaggistica/posta e usare qualche app. Ormai i telefoni fanno benissimo quello che serve al 90% degli utenti per quanto riguarda lo svago.
            ChromeOS/Android ormai si sa che non si evolvera’ in un singolo OS, rimarra’ ChromeOS con supporto alle app Android.
            Comunque cambia poco. La gente preferisce uno smartphone al pc perche’, per quello che devono fare, e’ sufficiente, piu’ economico, piu’ portatile e in ultima analisi piu’ comodo.

    • Steve

      gombloddo, cia e wikileakse?

  • RiccardoC

    per curiosità, vengono contati anche i router ed altri dispositivi embedded? Perché quelli penso siano tutti linux…

  • Steve

    il titolo è corretto ma fuorviante..a prima vista potrebbe sembrare che windows stia per sorpassare android

  • ILCONDOTTIERO

    Android non é un sistema operativo per pc e non centra nulla si mischia fave con cicore .
    Caso mai il raffronto va fatto con ChromeOS , Mac OSX e Linux .
    Android su Smartphone é leader incontrastato assoluto .
    Quando un giorno ci sarà la vera versione Desktop mi pare che si chiami Andromeda ( in fase di sviluppo ) allora ne riparleremo .

    • m477

      Lo sviluppo di Andromeda è un incognita. Per quanto ne sappiamo, Google potrebbe aver abbandonato il progetto, come è successo con Silver, in passato.

    • boosook

      Qui si sta parlando di: quale sistema operativo e’ piu’ utilizzato per accedere a Internet? La distinzione fra sistemi desktop, tablet o smartphone non c’entra niente. In questo ambito, ha perfettamente senso confrontare android e windows (che, fra l’altro, gira anche su tablet e smartphone). Anzi, per equita’ dovresti sommare android + chromeOS.

  • silvio

    Entrati ufficialmente nell’era dei rinc0gl1oniti. Ora tutti che camminano o guidando con testa chinata sullo Smartphone. Cmq è normale che lo superasse, il telefono è lo strumento di navigazione più mobile che esista. Ormai gli smartphone riescono a fare moltissime cose che si fanno con i PC. Ovvio poi pensare che i PC almeno per un decennio nn saranno sostituiti (ovvi motivi di utilità), dagli smartphone

    • Marco Missere

      Eh? Gran stupidaggine. Io, personalmente, uso quotidianamente molto più lo smartphone del PC perché ad esempio per navigare sul web lo smartphone è già pronto, il PC lo devo accendere.