festa della rete

Stonex premiata come miglior startup italiana: tutti i vincitori del #MIA15

Lorenzo Quiroli

Potete chiamarli Macchianera Italian Awards, oppure #MIA15, ma il risultato non cambia: stiamo parlando dei cosiddetti Oscar della rete, ossia di premi affidati dagli utenti con una votazione a community, siti di diversi argomenti ma anche canali TV e startup.

Qui sotto trovate la lista di tutti i premi, che include famosi siti satirici come Lercio e Spinoza, ma argomenti più vicini a quelli che trattiamo solitamente, come il premio per la migliore startup vinto da Stonex, l’azienda di Erba e Facchinetti che ha commercializzato di recente il One e che è riuscita a vincere questo premio nonostante le critiche da parte da una buona parte della rete in questo caso non siano mancate nell’ultimo periodo.

  • Miglior sito: Lercio
  • Miglior personaggio dell’anno: Gianni Morandi
  • Miglior rivelazione: Mamme che scrivono su Whatsapp
  • Miglior articolo: Cosa sapete della Grecia (fact cheking) – Goofynomics
  • Miglior community: Spinoza
  • Miglior presenza social: Samantha Cristoforetti
  • Miglior canale TV: DMax
  • Trasmissione più social: Masterchef
  • Miglior personaggio video online: Yotobi
  • Miglior sito televisivo: TvBlog
  • Migliore radio: Radio DeeJay
  • Migliore radio online: Querty
  • Miglior testata giornalistica: Il fatto quotidiano
  • Miglior testata online: Il Post
  • Miglior sito umoristico-satirico: Lercio
  • Miglior battuta: “Macchinista fa arrivare il treno in orario: denunciato per apologia di fascismo” (Lercio)
  • Miglior sito cinematografico: I 400 calci
  • Miglior sito musicale: Bastonate
  • Miglior sito letterario: L’apprendista libraio
  • Miglior sito fashion & beauty: Clio Make up
  • Miglior sito food: Giallo Zafferano
  • Miglior foodblogger: Chiara Maci
  • Miglior chef: Antonino Cannavacciuolo
  • Miglior sito di economia: Goofynomics
  • Miglior sito per genitori e bambini: Pianeta Mamma
  • Miglior sito educational: Wikipedia in italiano
  • Miglior sito tecnico-divulgativo: Tom’s hardware
  • Miglior sito politico-d’opinione: Beppe Grillo
  • Miglior sito LGBT: Gay.it
  • Miglior sito di viaggi: Turisti per caso
  • Miglior brand online: Amazon
  • Migliore web agency italiana: Doing
  • Miglior startup italiana: Stonex
  • Miglior disegnatore italiano: Zerocalcare
  • Miglior polemica online: Gattini vs Salvini
  • Miglior hashtag: #daunideadistefanoaccorsi
  • Peggior cattivo online: Matteo Salvini
  • Premio speciale “disputive advertising”: Fluid Next Sport
Fonte: Giornalettismo