google final

Tutti vogliono lavorare per Google

Leonardo Banchi

Google è famosa per il suo originale modo di incentivare la produttività dei propri lavoratori: ambienti di lavoro accattivanti, con servizi, ristoranti di alto livello e aree per lo svago, oltre a benefit e permessi speciali, ne fanno indubbiamente un’azienda desiderabile per chiunque, uscito dagli studi, voglia iniziare al meglio la propria carriera lavorativa.

Non c’è quindi da sorprendersi per il risultato ottenuto da Universum, un’azienda di ricerca che ha appena pubblicato l’esito della sua settima ricerca annuale sui luoghi di lavoro più desiderati al mondo: ancora una volta, l’azienda di Mountain View la fa da padrone.

LEGGI ANCHE: Le Google Car sono già sulle strade di Mountain View

La ricerca, basata sulle preferenze di oltre 242.000 studenti provenienti da Australia, Brasile, Canada, Cina, Francia, Germania, India, Italia, Giappone, Russia, Gran Bretagna e Stati Uniti, copre due differenti ambiti lavorativi: quello business e quello informatico. Google è risultata al primo posto in entrambe le classifiche.

Nell’immagine che segue trovate i primi dieci nomi delle “sedi di lavoro ideale” secondo gli studenti di tutto il mondo. Per informarvi sulle metodologie di ricerca e leggere le conclusioni complete dello studio, invece, potete recarvi sulla pagina ufficiale di Universum.

google amata dagli studenti

Via: EconomicsTimes
  • briox

    sai che novità, qui in italia se si è fortunati (e raccomandati) magari riusciamo a fare l’apprendista (a gratis) da peppe il calzolaio all’angolo della strada 😛

    • riccardo1991

      In generale è vero ma dipende sempre dal mestiere di una persona: quanti amici che studiano all’accademia delle belle arti, giurisprudenza (ormai avvocati è pieno ovunque), lettere, psicologia, filosofia, scienze della comunicazione e poi si lamentano che non trovano lavoro. Ok ci sta che una persona scelga il proprio campo in base ai propri interessi, ma bisogna farsi anche un po’ furbi e trovare un compromesso con quello che il mercato offre. E la situazione è così da qualche anno, non è cambiata improvvisamente. Poi che sia difficile trovare un lavoro per tutti in Italia è ormai vero, ma tanti stanno solo a lamentarsi della situazione anziché mettersi con le mani in mano per esempio studiando seriamente inglese o spagnolo (e con queste due lingue ti apri un mondo di nuove opportunità)

      • briox

        Credo sia difficile far piacere le materie scientifiche a uno a cui piacciono le materie umanistiche; mi chiedo cosa offra esattamente il mercato del lavoro in italia adesso, sento dire informatici, ma io vedo laureati in informatica che al massimo lavorano nei call center come operatori…poi vedo medicina e professioni sanitarie in genere, ma di difficilissimo accesso e anche lì non mancano gli inoccuppati e precari in genere…per quanto riguarda la buona conoscenza di almeno una lingua tra inglese e spagnolo sono sicuramente d’accordo con te.

        • Max 137

          Si hai ragione ma se di letterati non c’e’ richiesta… Sai, anch’io volevo fare l’astronauta! Mi sentivo portato.
          Poi attenzione con le lauree italiane. Guarda questo forum, e’ illuminante. E’ pieno di studenti ma, in media, solo una persona su dieci azzecca qualche congiuntivo. Ai miei tempi gente cosi’ non avrebbe preso il diploma di terza media, oggi si laurea. Poi ci lamentiamo…

    • paki lodi

      Più che dal calzolaio finisci per fare il consulente…solo consulenza…

  • mekssj86
  • fast.

    Io assolutamente no per niente

    • StriderWhite

      Perchè, lavori per Apple?

    • Matteo Rigotto

      Secondo me deve essere un’ esperienza molto particolare.

  • StriderWhite

    Mi piacerebbe lavorare in Google per sistemare le cose che ancora non hanno sistemato in Android!!