Apple MacBook da 12 pollici (2016)_15

Apple sprofonda al sesto posto nelle vendite di portatili, Lenovo passa al primo

Cosimo Alfredo Pina -

Se un paio di mesi fa TrendForce avanzava l’ipotesi di crescita per i notebook di Apple, adesso l’azienda specializzata in analisi di mercato rivede le sue statistiche denotando come i portatili del colosso di Cupertino, in termini di vendite, siano scesi al sesto posto.

Se nel Q1 2015 Apple deteneva l’8,8% del mercato dei notebook, nello stesso periodo del 2016 la percentuale è scesa al 7,1%, anche meno dell’ultimo trimestre dell’anno scorso. Nel complesso nessuno è cresciuto neanche nei primi mesi dell’anno, confermando quello che ormai sembra un inarrestabile declino.

LEGGI ANCHE: Le vendite di PC calano del 13% nel primo trimestre, il minimo dal 2011

Anche Lenovo che dal secondo posto è salita in cima al podio, grazie ad una fetta del 22,2%, ha perso comunque il 10% rispetto al Q4 2015. È vero che c’è da considerare l’effetto festività natalizie, ma il 2015 non è stato un buon anno per i portatili e anche quello in corso, almeno secondo le prime stime, non sembra dei più floridi.

vendite portatili q1 2016 apple

Apple, per ora la più incostante, ha comunque ancora qualche asso nella manica, nonostante abbia già lanciato qualche nuovo portatile; nei prossimi mesi, forse già al prossimo WWDC, ci si aspetta un rinnovo dei MacBook Pro ma è difficile dire se questi saranno sufficienti a stabilizzare la situazione.

Via: Apple InsiderFonte: TrendForce
  • vincenzo

    Ma i portatil apple costano da 1000 euro in su è normale che vendano di meno

    • Sergio Toia

      Si , è vero anche questo….piú il costo è elevato e meno ( in proporzione ) se ne vendono…….comunque un mio amico ha da molti anni , una decina mi sembra, un HP notebook ed è ancora funzionante. Può essere fortuna od altro.

  • Il fatto che se ne vendano meno non potrebbe essere anche dovuto al fatto che durano di più? Se compro un Acer oggi magari mi devo comprare un Lenovo fra tre anni, se compro un MacBook forse comprerò un altro MacBook fra 8 anni. Non dico che sia così (io ho un Lenovo e non ci penso nemmeno a passare a Apple) però mi sembra che ci siano un po’ pochi dati in questa statistica per tirare certe somme.

    • Steve

      però in passato questo ragionamento perché non veniva fatto? o vale sempre o non vale mai

      • Se tutti compriamo una 500 quest’anno, mese dopo mese le vendite aumenteranno. Se poi tutti siamo soddisfatti, le vendite diminuiranno.

    • Gieffe22

      anche qui non è un discorso di brand, ma di componenti… i macbook in genere sono portatili di fascia semi-alta (sovraprezzati si ma quello è un altro discorso) la cui longevità è ovviamente superiore. E’ ovvio che se compro un portatile da 300 euro dopo 2-3 anni sarà per certi versi un cassone vetusto rispetto ad un altro da 800 euro potente il quadruplo. Inoltre il discorso, che era cosi fino a 5-6 anni fa, si è complicato notevolmente perchè da un 3-4 anni la potenza per anno è cresciuta solo marginalmente visto che ci si è concentrati su temperature e consumi, in tal senso è ovvio che la gente non compra. Mettici il discorso ssd, che è il vero game changer della situazione, visto che non c’è processore che regga se ci si ostina ad usare quegli accrocchi meccanici, e infine aggiungi il discorso CRISI et voilà. Se si rompe si è costretti all’acquisto, ma se il pc funziona (Anche male, e ahimè ne ho visti tanti)…la gente non esce una lira oggigiorno

  • Mike

    Certo che vedere Toshiba così in basso fa veramente impressione. Oggi come oggi tra questi 8 produttori i notebook Toshiba sono tra i pochi a salvarsi insieme ai Fujitsu che neanche compare in classifica. Che peccato, soprattutto per noi consumatori finali che avremo sempre meno qualità…

    • Pisus

      Hp è un disastro, ma Asus comunque non delude fra le generaliste come qualità, soprattutto se prendi un portatile della linea AsusPro

      • Mike

        Mi trovi assolutamente d’accordo! In famiglia in passato abbiamo avuto due notebook e un desktop HP tutti morti appena è scaduta la garanzia…
        Asus è di un altro pianeta in confronto.

        • Gieffe22

          ragazzi va a culo, io ho avuto un asus in cui si bruciò 3 volte la gpu(2 volte sotto garanzia, la 3 al 4 anno per cui lasciai perdere), un acer del 2003-4 (non ricordo di preciso) che ancora sopravvive perfettamente (e su acer se ne dicono di tutti i colori), un hp che mi è morto 3 mesi fa dopo ben 5 anni di gaming e fotoritocco pesante, e ora ho dato di nuovo fiducia ad asus visto che ho avuto un ottima offerta.

          La tecnologia non funziona per “marca” ma per componenti, poi puoi capitare la solita sfiga che ti uccide il dispositivo senza motivo ma niente a che vedere con il produttore.

          • Umberto Tettamanti

            Quotone.
            Ci sono i modelli di merda di tutte le marche come ce ne sono molto validi.. Scegliere basandosi solo sul nome o sulla fama del produttore non mi sembra una grande idea..

        • Pisus

          Stessa identica esperienza. Ti sto scrivendo da un AsusPro e mi trovo molto bene, soprattutto perchè, è vero che è più spesso delle controparti consumer, ma ventilazione e tastiera sono su un altro livello.