Siri wave

La voce di Siri sul vostro Mac è brutta? Provate a fare così!

Nicola Ligas -

Siri su macOS è una delle principali novità di Sierra, e dialogare con l’assistente vocale di Apple è in effetti quantomeno simpatico, soprattutto se lo farete con la voce giusta.Siri utilizza infatti una voce dedicata per la sintesi vocale, diversa da quelle che trovate regolarmente nel pannello accessibilità del vostro Mac; a patto che questa “voce migliorata” venga scaricata, cosa che non necessariamente avviene in automatico.

In parole povere, se Siri sul vostro Mac dovesse avere la stessa voce che trovate impostata in Preferenze di Sistema -> Accessibilità -> Voce, allora significa che non state ascoltando la vera voce di Siri.

LEGGI ANCHE: macOS Sierra, la nostra prova (foto e video)

Per ovviare a questo inconveniente, dovete prima disattivare Siri (dall’omonima voce, sempre in Preferenze di Sistema), poi dovrete avviare l’App Store e selezionare Preferenze dal menu dell’app. A questo punto abilitate tutti gli aggiornamenti in background (in particolare l’ultima voce) come mostrato nello screenshot qui sotto. Riabilitate poi Siri, ed attendete qualche ora che vengano installati i file dei dati dell’app (dovrete essere connessi alla rete, con Mac acceso o in power nap), cosa della quale non riceverete comunque alcun avviso.

Dopo un po’ di tempo dovreste comunque notare un cambio nel tono di voce di Siri, che sarà più bella e naturale, proprio come su iOS. Se il procedimento non dovesse funzionare, provate a disabilitare nuovamente Siri, e poi a riabilitarlo, ovviamente sempre con connessione attiva alla rete e con aggiornamenti in background abilitati