Anche WhatsApp Web avrà la sua app sul Windows Store

Leonardo Banchi

Il Windows Store continua a diventare sempre più ricco: spinto dall’annuncio di Windows 10 S, sistema studiato per il settore educational che potrà eseguire soltanto software installato dallo store, il negozio per applicazioni di Microsoft ha infatti incassato numerosi annunci di nuove app, che vengono affiancate adesso anche da WhatsApp Web.

Così come iTunes e Spotify, anche il software per l’accesso a WhatsApp da PC era già disponibile da tempo come download indipendente, ma soltanto adesso gli sviluppatori si sono decisi a compiere il “grande passo”.

LEGGI ANCHE: Djay Pro arriva finalmente su Windows, con streaming da Spotify e supporto a Surface Dial

I colleghi di MSPoweruser hanno avuto l’opportunità di testare il software in anteprima, e confermano che non sembrano esserci grandi differenze rispetto alla versione attualmente distribuita attraverso sito web di WhatsApp: si tratta infatti di un wrapper per WhatsApp Web, per cui avrete comunque bisogno dello smartphone collegato ad internet per scambiare messaggi ed allegati dal PC.

Nonostante l’annuncio, non si hanno ancora informazioni sulla data precisa in cui l’app di WhatsApp diventerà disponibile per tutti dal Windows Store: non mancheremo di tenervi informati appena si avranno notizie ufficiali.

Via: MSpoweruser
  • Speriamo sia un’app Windows a tutti gli effetti. La versione desktop è così scadente da non avere nemmeno l’apertura all’avvio di Windows o delle notifiche integrate nel centro notifiche. Ho dovuto sopperire usando le notifiche di Cortana condivise con lo smartphone, per leggere/rispondere senza dover aprire il client desktop ogni volta. E menomale che l’ha acquistata Facebook!

  • Speriamo sia un’app Windows a tutti gli effetti. La versione desktop è così scadente da non avere nemmeno l’apertura all’avvio di Windows o delle notifiche integrate nel centro notifiche. Ho dovuto sopperire usando le notifiche di Cortana condivise con lo smartphone, per leggere/rispondere senza dover aprire il client desktop ogni volta. E menomale che l’ha acquistata Facebook!