Milano centrale stazione

Wi-Fi gratis nelle principali stazioni ferroviarie italiane, grazie a Fastweb

Lorenzo Quiroli

Grandi Stazioni, la società del Gruppo FS che gestisce le quattordici principali stazioni ferroviarie italiane, annuncia oggi un’attesa novità: i 750 milioni di viaggiatori e visitatori che transitano nelle stazioni in questione potranno usufruire di una connessione Wi-Fi gratuita.

Il servizio sarà realizzato in collaborazione con Fastweb e coinvolgerà per il momento le stazioni di Roma Termini, Roma Tiburtina, Milano Centrale, Napoli Centrale e Torino Porta Nuova, estendendosi poi nei prossimi mesi ad altre appartenenti al gruppo.

LEGGI ANCHE: Microsoft vuole portare il Wi-Fi libero ovunque

L’accesso alla rete potrà avvenire tramite PC portatile, smartphone o tablet, attraverso un portale web apposito oppure con l’app Around Station, disponibile su Android e iOS.

Fonte: Mondo3
  • Marino

    Buona notizia, ma meglio utilizzare sempre una VPN in combinazione ad un wi-fi pubblico, non si sa mai chi c’è nelle vicinanze collegato nello stsso momento con cattive intenzioni. Ci sono tanti servizi che offrono una VPN ad es. F-Secure Freedome.

    • a’ndre ‘ci

      quello sempre valido…in qualsiasi rete pubblica.. ma anche la vpn deve essere affidabile

      • Diego Meneghetti

        Cagate

    • Laevus

      Hai ragione. Io non uso vpn (principalmente per pigrizia), ma dovrei mettermi nell’ottica di iniziare, usando spessissimo la connessione universitaria (che per carità, sarà più sicura di una in piazza, ma comunque sicura non è).

      • proper

        In realtà la connessione universitaria, se windows o android ti chiede di inserire le credenziali la prima volta che accedi, dovrebbe essere piuttosto sicura.
        Infatti tutte le connessioni criptate rendono impossibile intercettare i messaggi.
        Il problema sono quelle aperte, senza il lucchetto per intenderci.

        Ovvio che usare una vpn di default sarebbe molto buono comunque.

  • Diego Meneghetti

    Senza offesa. Io viaggio in Asia, in paesi del cosiddetto terzo mondo e il Wi-Fi gratis è una cosa normale. Ti registri, dai la mail e sei connesso. Questo in Thailandia, Indonesia e Malesia. Aeroporti, strade, caffetterie, bar e stazioni. Adesso arrivano questi di Fastweb e dobbiamo strombettare al successo??? Ma per favore! In aeroporto a Venezia puoi solo collegarti per cercare orari del vaporetto, bus e treno. In italiano. A fatica in inglese. E i paesi del Terzo Mondo sarebbero chi? Italiani branco di deficienti!

    • maurizio

      Hai ragione ad Amsterdam in ogni museo avevano il WiFi, qua sembra un lusso anche solo chiedere una misera connessione a internet nei luoghi pubblici (che non deve essere per forza velocissima con la fibra, ma magari serve per qualche bischerata quando si è fuori)

      • Diego Meneghetti

        Ecco. Grazie mille per la tua precisazione che sennò sembro io l’antitaliano che si lamenta e basta ed è pure esterofilo.

    • Paolo Campi

      Precisamente itaglioti

      • Diego Meneghetti

        Però c’avemo er calcio, er cibo e Belen Rodriguez. Anvedi quanto siamo fighi!