wikipedia intelligenza artificiale

Wikipedia utilizza l’intelligenza artificiale per bloccare i vandali

Leonardo Banchi

Wikipedia è probabilmente la più grande opera collaborativa dell’umanità: per scrivere e correggere tutte le sue pagine, infatti, milioni di persone in tutto il mondo hanno messo a disposizione il loro tempo e la loro conoscenza, trovandosi però spesso a combattere con vandali decisi a rovinare tutto il loro lavoro.

Da un po’ di tempo, però, la forza umana che ha dato vita a Wikipedia può contare su un nuovo alleato: un sistema di intelligenza artificiale, in grado di riconoscere ed impedire gli atti di vandalismo sulle pagine del sito.

LEGGI ANCHE: Facebook mostra gli impressionanti progressi del suo team di intelligenza artificiale

Grazie ad un complesso studio di machine learning, infatti, il sistema messo a punto dai programmatori di Wikipedia riesce a riconoscere dei pattern molto comuni nelle modifiche fasulle agli articoli, come ad esempio un utilizzo errato della spaziatura: questa capacità, ovviamente, porta già grandi vantaggi semplificando e riducendo il lavoro dei correttori, ma Wikipedia spera che possa portare anche all’aumento del numero degli editori.

Uno dei maggiori ostacoli alla presenza di nuovi collaboratori, infatti, è proprio la barriera che il sito è costretto a porre sulle modifiche alle pagine più importanti, riservate ad autori di comprovata affidabilità: questo baluardo di sicurezza, però, ha come effetto collaterale di scoraggiare i nuovi autori che, pur privi di un background sul sito, potrebbero portare nuove informazioni e migliorie a molte pagine.

L’intelligenza artificiale, quindi, in questo caso si è messa al servizio del lavoro umano, invece di soppiantarlo come spesso accade. Quanto tempo dovrà passare, invece, prima che un software possa farsi carico della scrittura vera e propria di pagine ed articoli?

Via: TheNextWeb
  • hidroman

    « Quanto tempo dovrà passare, invece, prima che un software possa farsi carico della scrittura vera e propria di pagine ed articoli? »
    Finale ad effetto ben riuscito 😉