WWDC 2017: tutte le novità in un unico articolo

Nicola Ligas -

WWDC 2017: tutte le novità presentate al McEnery Convention Center di San Jose, in California, il 4 giugno 2017. In quello che è l’ormai annuale appuntamento per sviluppatori interessati al mondo Apple, l’azienda di Cupertino è attesa al varco su vari fronti.

In base alle indiscrezioni trapelate negli ultimi mesi, dal WWDC 2017 ci aspettiamo novità per iOS 11, macOStvOS e watchOS. Lato hardware è sempre più probabile l’introduzione di nuovi MacBook, sia nella linea Pro che (forse) Air. Infine, l’elemento inedito potrebbe essere l’introduzione di uno speaker smart, sull’onda di Google Home ed Amazon Alexa, ma ovviamente powered by Siri.

Il WWDC 2017 si preannuncia insomma ricco di novità, che troverete tutte riassunte puntualmente qui sotto, in questo stesso articolo, con link ad i vari approfondimenti. Per seguire la diretta in streaming, che partirà alle ore 19:00 di questa sera, vi basterà collegarvi a questo indirizzo: da dispositivi Apple dovrete usare Safari, mentre con Windows dovrete utilizzare Microsoft Edge.

  • tvOSAmazon Prime Video arriva sulla piattaforma TV di Apple. -> Approfondisci
  • watchOS: Apple Watch è il primo in termini di vendita e di soddisfazione del cliente, e questo è senz’altro un ottimo punto di partenza per watchOS 4. Abbiamo infatti la Siri Watch Face, che fornisce informazioni contestuali in base ad orario, posizione, ecc. La watch face caleidoscopica adatta invece lo sfondo di Apple Watch a quello dell’iPhone accoppiato. Inoltre arrivano anche i personaggi di Toy Story come watch face. La parte dedicata ad attività e workout è stata aggiornata graficamente per essere più piacevole, anche nelle “ricompense”. C’è inoltre la possibilità di sincronizzare i dati tra Apple Watch ed attrezzi in palestra, che arriverà sui principali produttori da questo autunno. -> Approfondisci
  • macOS: la prossima versione del sistema operativo desktop Apple si chiamerà High Sierra. Disponibile da oggi come beta, e stabile in autunno. Safari avrà un aumento di velocità tale da renderlo il “browser più veloce al mondo”. Mail supporterà lo split-screen in full screen ed userà il 35% di spazio in meno. Foto sarà aggiornata con nuovi filtri ed una nuova schermata con tutte le foto importate, ed anche il riconoscimento dei volti è stato migliorato, così come le capacità di editing. Apple File System sarà inoltre predefinito. Metal passa alla versione 2, con un aumento della velocità di 10 volte. -> Approfondisci
  • Nuovi iMac: basati su Kaby Lake e con display da 500 nit, fino a 64 GB di RAM, e fino a GPU Radeon Pro 580 nel modello 5K da 27”. -> Approfondisci
  • Nuovi MacBook: nuovi processori KabyLake, nuove memorie, schede grafiche e soprattutto prezzi rivisti. Disponibili in vendita già da oggi. -> Approfondisci
  • iMac Pro: arriverà solo a dicembre 2017, avrà un display 5K e sarà “il più potente Mac di sempre”. Il processore sarà uno Xeon (8, 10 o 18 core), la grafica sarà affidata alla Radeon Vega, capace di muovere fino ad 11 TFLOPS. -> Approfondisci
  • iOS: 96% dei clienti sono soddisfatti di iOS 10, installato sull’86% dei dispositivi Apple. iOS 11 aggiornerà iMessage, Apple Pay, che permetterà di scambiare di denaro tra contatti, Siri, che riceverà una nuova voce, nuove schede con multipli risultati e la capacità di tradurre a voce, tante novità per la cattura e la modifica di foto, ed un major redesign del control center (e di lock screen e notifiche). Le mappe avranno inoltre dettagli per l’interno di vari centri commerciali ed aeroporti, mentre il navigatore avrà i limiti di velocità e la corsia da tenere. Anche l’App Store subirà un completo redesign. -> Approfondisci
  • iPad Pro: nuovo modello ancora più compatto (schermo da 10,5”), stesso peso. Con ProMotion il nuovo iPad Pro arriverà a 120 Hz di refresh (si aggiusterà dinamicamente in base al contenuto), lavorando ancora meglio con Apple Pencil (20 ms di latenza). Disponibile già da oggi alla vendita. -> Approfondisci
  • HomePod: il “primo” speaker che combina la qualità audio con la “coscienza” della sua posizione nella stanza (riconosce anche se ce ne sono altri nella stessa stanza) e con una grande “conoscenza musicale”. Ovviamente funziona con Apple Music, dal quali preleva via wireless le canzoni da riprodurre, e risponde ai vostri comandi vocali (“Hei Siri”), non solo per la musica, ma per avere informazioni su sport, meteo, appuntamenti, note, sveglie, traffico, traduzioni, ecc. Prezzo: 349$, da dicembre in USA, UK e Australia, nel 2018 nel resto del mondo. -> Approfondisci