google cloud platform

Un accordo da 600 milioni di dollari per portare Apple iCloud sui server Google

Cosimo Alfredo Pina

Molti dei prodotti di Google ed Apple si fanno concorrenza, in alcuni casi anche aspra. Non per questo i due colossi sembrano voler rinunciare a collaborazioni, come quella riguardo iCloud.

A riportarlo è un’inchiesta di CRN secondo cui Apple e Google avrebbero stretto nel 2015 un accordo per portare iCloud su Google Cloud Platform con un cifra sborsata da Cupertino tra i 400 e i 600 milioni di dollari, anche se non è chiaro se una tantum o in forma di “abbonamento”.

LEGGI ANCHE: Spotify fa i bagagli e trasferisce il suo catalogo sul cloud di Google

Parte della piattaforma che conserva i dati degli utenti Apple sulla nuvola sarebbe quindi passata dai server di Amazon Web Services a quelli di Google, forse come soluzione temporanea visto che secondo alcune voci Apple sarebbe in cerca di datacenter in  Irlanda, Danimarca e Stati Uniti.

Una manovra decisamente importante per BigG e non solo per il fatto che la controparte è uno dei suoi rivali, almeno su altri fronti, ma soprattutto perché dimostra, dopo anche il trasferimento di Spotify verso i suoi lidi, come la Google Cloud Platform si stia dimostrando come una soluzione decisamente vincente.

Via: Android CentralFonte: CRN