Gli adblocker e le cifre coinvolte nel loro utilizzo

Massimo Maiorano -

La diatriba utenti/pubblicità online è da sempre infuocata, con proposte di soluzioni al problema non proprio entusiasmanti e con la reale necessità di cambiare quello che è lo scenario, favorendo entrambe le parti o comunque trovando un valido compromesso.

Ma quanto costano realmente alle aziende i cosiddetti adblocker? Le cifre in ballo sarebbero alte: si stima che nei prossimi tre anni circa 239 miliardi di dollari all’anno saranno guadagnati mediante pubblicità online, mentre ammonteranno a 27 miliardi di dollari quelli “persi” a causa degli adblocker, oltre 1/10 del totale. Il motivo? Citando alcune cifre, nel primo trimestre 2015 il 27% di chi ha accesso alla rete ha usato almeno una volta un software antipubblicità, cifra salita al 38% a fine 2015, il tutto causato spesso da pubblicità invadente e non pertinente.

LEGGI ANCHEAdBlock Plus sfiora il miliardo di download e vuole “resettare” la pubblicità sul web

Urge dunque una nuova soluzione, anche perchè “banali” tentativi passati di blocco accesso ad utenti dotati di tali software hanno dimostrato l’inutilità della mossa. Vedremo dove ci porterà (si porterà – NdR) la rete, sperando ovviamente che non siano piccoli/nuovi editori ed utenti a pagare le conseguenze di futuri e poco saggi tentativi in merito.

Via: WiredFonte: eMarketer