Amazon Final

Amazon dice addio ai rimborsi successivi a un calo di prezzo

Leonardo Banchi

Acquistare un oggetto, e vederne calare in modo piuttosto drastico il prezzo nei giorni successivi, in seguito a uno sconto o una promozione, è decisamente una prospettiva che può disturbare anche il più calmo degli acquirenti, e se fino ad adesso vi siete affidati ad Amazon proprio confidando nella sua politica di rimborsi, adesso anche questa opportunità pare essere svanita.

Fra i maggiori punti di forza in grado di tranquillizzare i clienti del colosso delle vendite online c’era infatti fino ad adesso l’abitudine di garantire il prezzo della promozione anche agli acquirenti che avessero acquistato un oggetto nei 7 giorni precedenti: tuttavia, secondo quanto riportato da molti utenti su Reddit, tale politica non pare essere più in atto.

LEGGI ANCHE: Amazon sta lavorando su un tablet da cucina con Alexa

A chiarire la situazione è stata la portavoce di Amazon Julie Law, che a Recode ha specificato come Amazon non abbia mai effettivamente avuto una garanzia di questo tipo, a parte per il mercato televisivo per il quale continuerà ad essere operata: tutti i casi in cui, in seguito alla segnalazione ad un operatore, è stato effettuato il rimborso fino ad adesso, sono da considerarsi “eccezioni”, e non una prassi dello shop.

Se sulla carta non cambia nulla, gli utenti vedono però svanire una garanzia di tranquillità che poteva aver spinto molti ad effettuare un acquisto. È così anche per voi? Avete mai approfittato, in precedenza, di questa possibilità? Fatecelo sapere nei commenti!

Via: Engadget
  • Simone Boschiroli

    Giusto così. Se io vado da Mediaworld a comprare un TV e il giorno dopo lo mettono in promozione non ho il diritto di averlo a un prezzo più basso.

    • Samuele Garau

      Bravo. Vai a spiegarlo ai cocciuti..

    • digitaligor

      Nei negozi online (e quindi anche Amazon) però puoi sempre esercitare il diritto di recesso, senza indicare che il motivo è per il prezzo più basso.

      • robsss

        certo. Ma se eserciti il diritto di recesso non dovresti avere, però, il diritto di riacquistare il prodotto. Hai voluto effettuare un recesso, poi ti attacchi.
        Il venditore ha tutto il diritto di venderti un prodotto o meno. Vuoi saperne di più? Amazon, qualora lo ritenesse opportuno, in determinate circostanze banna anche i suoi clienti, e non gli da più nessun modo di acquistare, se non con dati anagrafici diversi e carte di credito – ovviamente – diverse.

        • digitaligor

          Finora non mi era capitato di ricomprare un oggetto per cui ho esercitato il diritto di recesso, ma penso che uno potrebbe anche cambiare idea in un secondo momento. O comprarlo per un altra persona.
          Certo, se ogni oggetto che compri lo ridai indietro, penso che dopo un po’ di blocchino. Ma un utente normale che ogni tanto gli capita di ridare indietro qualcosa, la vedo controproducente bloccare un utente del genere.

          • robsss

            indubbiamente. Non credo che ti blocchino alla prima volta. Ma oltre che essere un gesto disonesto, è comunque un favore che Amazon ti sta dando, nel rivenderti nuovamente lo stesso oggetto.

  • Matteo F.

    Amazon non offre neanche garanzia su un bene acquistato da un privato e originariamente venduto da amazon. Mi sta deludendo sempre di più.

    • Emilio Groppetti

      Scusa ma in quel caso il bene dovrebbe essere coperto dalla garanzia del produttore con presentazione di documento d’acquisto

      • Matteo F.

        La garanzia del produttore è valida per il primo anno. La garanzia legale (di 24 mesi) è sempre a carico del venditore. Nel caso si decida di rivolgersi “al centro assistenza” non si è tutelati in caso di ritardi nella riparazione.

        • Emilio Groppetti

          A me risulta che alcuni se non tutti l’abbiano estesa a 2

          • Samuele Garau

            Tutto ciò che viene spedito da Amazon ha garanzia 2 anni. Se non hai ottenuto ciò che volevi significa che sei in torto.

          • Matteo F.

            Io ho comprato un prodotto da un privato. Il prodotto è stato comprato inizialmente da Amazon. Pur essendo entro i due anni, amazon non mi vuole riconoscere la garanzia. Non capisco come posso essere in torto.

          • Samuele Garau

            Te la dovresti prendere con il privato che te l’ha venduto per ultimo. O pensi che i prodotti, venduti nei centri commerciali, vengano direttamente dalla fabbrica senza venditori intermediari?

          • Matteo F.

            La distinzione fondamentale è tra venditore privato o meno. Se ti regalano per natale un cellulare comprato in un centro commerciale, tu non puoi andare al centro commerciale per far valere la garanzia nonostante tu non sia l’acquirente?

          • Samuele Garau

            Si, scontrino alla mano vai dal produttore. Giusto? Oppure acquisti a occhi chiusi da un privato senza informarti sulla garanzia?
            Che ne sai del conto di questo privato?

          • Umberto Tettamanti

            Stavo giusto pensando a questo scenario qualche giorno fa.. amazon cosa ti ha risposto esattamente? Non gli basta che tu gli presenti la fattura dell’oggetto?

          • Matteo F.

            No, afferma che per una questione di Privacy (non meglio specificata, nonostante le richieste), devo contattare amazon dall’account che ha effettuato l’acquisto. Rivolgersi al produttore è l’unica soluzione, anche se di fatto amazon non offre la garanzia legale sul bene (prevista per legge).

          • Umberto Tettamanti

            Che merda..
            E non c’è niente che il vecchio proprietario possa fare? Tipo un passaggio di proprietà stile Nexus sul play store devices..

          • Matteo F.

            Fare la richiesta di sostituzione in garanzia a suo nome, almeno questo è quello che è emerso da innumerevoli chat e chiamate con Amazon.

          • Umberto Tettamanti

            Che è un bel casino, soprattutto se lo compri da uno sconosciuto..

          • Emilio Groppetti

            Non so che prodotto sia comunque per esempio per le schede video devi presentare quella specie di fattura in pdf che si scarica dalla lista acquisti e contattare l’assistenza del produttore

          • Emilio Groppetti

            A quello che ho capito si riferisce alla garanzia prestata al secondo acquirente, cioè tu compri una cosa da amazon e poi la vendi ad un terzo che ha un problema: in tal caso come ho scritto prima secondo me non è amazon a dover prestare assistenza però potrei anche sbagliarmi.

    • robsss

      ma cosa c’entra la compravendita tra privati?
      Se compri un oggetto venduto da Amazon e Amazon ti da la possibilità di essere rimborsato fino all’ultimo centesimo, durante il primo anno, è un FAVORE che ti sta facendo. Perché nessuna legge obbliga il venditore a rimborsarti anche a distanza di mesi. Hai diritto alla garanzia, se il prodotto non è difettoso, non al rimborso.
      Se compri da un privato e a distanza di mesi hai un problema, nato non per causa tua, il privato ha il dovere di ritirare il tuo articolo e non di rimborsarti.

      • Matteo F.

        La garanzia che offre amazon (il rimborso) è la modalità con la quale offre la garanzia legale (per 24 mesi), anziché procedere con la riparazione e/o sostituzione. Io non sto chiedendo ad amazon il rimborso, sto chiedendo ad amazon la sostituzione in garanzia. Essendo il prodotto in garanzia, ed avendolo acquistato da un privato e non da un rivenditore, ho ancora diritto alla garanzia originaria. La garanzia, infatti, è legata al bene e non all’acquirente.

        • robsss

          benissimo ma se il venditore privato non ti offre un’adeguata garanzia cosa c’entra Amazon? Questa è la mia domanda.
          Se un prodotto VENDUTO da Amazon, essa ti offre la sua tipologia di garanzia. Ma se ciò non viene garantita da un privato non può di certo risponderne Amazon. Motivo per cui io non acquisto mai da venditori privati ma sempre da Amazon direttamente.
          Quando acquisti un prodotto da un privato, anche dal sito di Amazon, tu non stai acquistando da questa. Amazon gli offre solo lo spazio, niente più.

          • Matteo F.

            Quello su cui non mi sono spiegato bene, forse, è che il prodotto è stato venduto e spedito da Amazon. Io l’ho acquistato da un privato su Ebay che mi ha inviato, assieme al prodotto, la fattura di acquisto di Amazon.

          • s789

            Adesso spiegami cos’è che vuoi da Amazon o raccontami cosa è successo perché non si capisce.

          • Matteo F.

            Amazon vende il prodotto al soggetto A. Il soggetto A (privato) vende l’oggetto al soggetto B (privato). Il soggetto B richiede la garanzia ad Amazon. Amazon dice che non può fornire la garanzia per motivi di privacy.

          • s789

            Confermo, visto che loro fanno solo sostituzioni o resi dev’essere il proprietario ad eseguire questa operazione.
            Adesso mi chiedo, e se per telefono qualcuno si finge di essere il proprietario ed al telefono si fa cambiare l’indirizzo di spedizione (non dovrebbe essere un problema visto che la gente si trasferisce)?
            Facci sapere se funziona…

          • s789