Amazon pacchetto Final istock - 5

Perché Amazon sta nascondendo i prezzi consigliati?

Cosimo Alfredo Pina Negli USA e probabilmente presto anche nel resto del mondo, Italia inclusa, Amazon sta rimuovendo i prezzi consigliati, quelli fino ad ora mostrati sopra a quello a cui potete acquistare l'articolo

Per ora la cosa sembra riguardare solo il sito statunitense di Amazon, dove il colosso dello shopping online starebbe revisionando le pagine delle inserzioni con la rimozione del prezzo consigliato la voce che si trova sopra il prezzo di acquisto, praticamente sempre sbarrata.

Di conseguenza, dove il cambiamento è stato già attuato (secondo il New York Times su un discreto numero di articoli), anche la voce sul risparmio è stata ovviamente rimossa; ma perché?

Sono diversi i fattori che stanno spingendo Amazon a questo nuovo layout. La voce sul prezzo consigliato ha più volte causato problemi legali all’azienda, accusata di utilizzare prezzi fuori mercato per spingere di più sul fattore sconto. L’ultima causa risale ai primi mesi del 2016, anche se per il momento l’accusa è stata respinta dalle autorità.

Oltre alle questioni legali, Amazon si sarebbe poi accorta che il fare leva sugli sconti, strategia che in effetti l’ha portato al successo, non ha praticamente più impatto sull’utente il cui occhio si è ormai abituato a numeri sbarrati e percentuali esagerate.


“Ci hanno abituati a comprare solo quando le cose sono in sconto. Di conseguenza molti venditori hanno fatto in modo che tutto fosse sempre a prezzo ribassato. Se tutto è scontato, però, nulla è veramente in sconto”

Bonnie Patten del sito per consumatori TruthInAdvertising

Adesso che Amazon non ha più bisogno di troppa pubblicità e che il suo ecosistema è ben definito ma comunque in piena espansione (con addirittura la vendita di alimenti freschi), il tutto potrebbe presto passare ad un modello semplificato; starà quindi all’utente valutare se il prezzo sia effettivamente interessante.

LEGGI ANCHE: I pulsanti fisici di Amazon piacciono agli americani e ne arrivano altri 50

Come detto il cambiamento sembra essere arrivato solo negli USA dove però già a maggio ben il 29% degli articoli mostrava la nuova notazione dei prezzi. Staremo a vedere se anche in Italia lo shop online adotterà la nuova politica più trasparente che comunque non sembra essere stata apprezzata da tutti gli utenti. E voi preferireste un prezzo diretto o l’attuale struttura vi accontenta?

Via: Il PostFonte: NYT
  • GattoMorbido

    Sono anni che dico che conta solo il prezzo finito!
    Vale per Amazon, Amazon VIP, Vente privee, Groupon… , mi sentite? Basta gonfiare i prezzi nascondendovi dietro un generico e cautelativo “i prezzi barrati sono quelli di listino bla bla bla”!

    • TheAlabek

      Tanto peggio di gearbest non ce ne sono

  • Psyco98

    Qualcuno ha palato dei prodotti sandisk?