Browser web: report mensili confermano il dominio di Chrome, mentre Edge non decolla (foto)

Edoardo Carlo Ceretti E Firefox si prepara al sorpasso nei confronti di Internet Explorer.

Sono stati da poco diffusi i dati mensili riguardanti la diffusione di utilizzo dei principali browser web. I fari sono puntati in particolar modo su Edge, il nuovo browser di Microsoft che ha debuttato in pompa magna orma due anni fa, in concomitanza con il lancio di Windows 10, ma che ancora non sembra essere in grado di fare breccia nel cuore degli utenti.

Secondo i dati raccolti da NetMarketShare e StatCounter – che contano rispettivamente 2,5 milioni e 20.000 siti partner – Chrome di Google si conferma come il dominatore incontrastato del panorama browser, con percentuali di market share fra il 59% e il 63%, in decisa crescita nell’arco dell’ultimo anno solare. Edge, come anticipato, cresce costantemente ma lo fa molto (troppo) lentamente, dal momento che si attesta al 5,63% secondo NetMarketShare, con una crescita di appena 0,02% negli ultimi due mesi. Evidentemente c’è qualcosa che non va nell’esperienza che offre agli utenti, se si pensa che gira nativamente su più di mezzo miliardo di PC, rimanendo comunque su percentuali di utilizzo così basse.

LEGGI ANCHE: Gara di autonomia fra browser: ecco qual è il migliore (video)

Si piazza molto più in alto (circa 17%) l’altro browser di Microsoft, Internet Explorer. Lo storico browser della casa di Redmond è però ormai in caduta libera, visto che Windows 10, pur prevedendolo ancora, lo tiene nascosto nei meandri dei programmi preinstallati. Di questo rapido e previsto calo vorrebbe approfittarne Firefox, che fra alti e bassi gli si sta avvicinando (circa 12%), preparandosi a mettere la freccia per il sorpasso definitivo, che non tarderà molto, prevediamo.

Non cresce, ma piuttosto rimbalza elasticamente, il market share di Safari, il browser preinstallato su tutti i Mac di Apple, ma disponibile anche per Windows. Pur girando su un numero minore di macchine, riesce ad attestarsi fra il 3% e il 5%. Chiude infine la classifica Opera, che viene attestato attorno al 2% da StatCounter, mentre NetMarketShare lo accorpa alla voce ‘altri‘, che complessivamente rosicchia un 2% a maggio 2017.

Via: NeoWinFonte: NetMarketShare, StatCounter
  • Francesco Calabrese

    Edge ha ancora tanto da migliorare e in MS devono muoversi e alla svelta.
    Guardo un video su youtube, apro una scheda nuova, torno su YT e nel passaggio di scheda si interrompe l’audio per pochi secondi.
    La finestra dei download che appare nella parte bassa del monitor non mi piace proprio e per chiuderla devo cliccarci sopra (gli altri browser insegnano). Magari sono piccolezze per alcuni ma a me davvero non piacciono. Non può MS perdersi in un bicchiere d’acqua. Che si diano una mossa a Redmond perché altrimenti continueranno a zoppicare.