Il client web di Google Allo è in arrivo, ma qualcuno lo userà davvero?

Vezio Ceniccola

Nonostante i rumor dei mesi scorsi, sull’arrivo dell’interfaccia web di Google Allo non ci sono mai state conferme o smentite definitive, ma finalmente oggi è arrivata una risposta chiara e precisa sulla questione.

A darcela è stato Nick Fox, VP per i Communications Products di Google, che rispondendo alla domanda di un utente su Twitter ha confermato senza dubbio alcuno che il client web di Allo esiste e lui stesso lo utilizza ogni giorno.

Riguardo ai tempi di rilascio per tutti gli utenti, Fox ha detto che il team di sviluppo sta lavorando per pubblicare il servizio quanto prima, ma è probabile che dovranno passare ancora uno o due mesi prima del lancio ufficiale.

LEGGI ANCHE: La versione web di Allo potrebbe funzionare come WhatsApp

Google Allo è sbarcato ormai da mesi sul mercato, ma il suo utilizzo non sembra essere così diffuso come sperato da Big G. L’introduzione di un’interfaccia usabile anche da desktop rappresenta sicuramente un buon viatico per allargare la base di utenza, ma probabilmente nemmeno questo servirà a convincere chi già usa da anni servizi come WhatsApp, Messenger o Telegram.

  • Cosimo Alfredo Pina

    Allo buon ora.

  • Simone Favaretto

    Io la userei, ma basta non sia una minchiata alla WhatsApp che se non hai il dispositivo principale connesso allora non funziona

    • MaxCaruso

      Hai mai usato Hangouts sul PC?
      Non ha paragoni. Una produttività enorme.
      Per interfacciarmi con i clienti devo usare WhatsApp ed è una seccatura enorme.
      Giri e giri inutili, traffico dati sprecato.
      Cose che non succede in Google, dove nemmeno sposti documenti, ma semplicemente ne concedo la lettura.

      • Simone Favaretto

        Lo conosco bene e l’ho usato fin dall’inizio. Facessero una cosa del genere sarebbe il top ma ho qualche dubbio.. mi pare che allo non possa essere installato su due device con lo stesso account contemporaneamente

        • acca

          Come WA

  • MaxCaruso

    Guarda, se la smetteste di fare articoli così stupidi che si domandano quanti utenti useranno i prodotti Google, sarebbe una liberazione enorme. Il sensazionalismo senza nemmeno fantasia è pessimo.
    State facendo diseducazione funzionale. Avete idea di come possa migliorare la vita della gente e Delle imprese se uscissero fuori da quei 2.3 canoni che solo in Italia esistono?
    Stiamo aspettando con molto interesse che esca il cliente web di Allo.
    Dovreste fare piú articoli per spiegare che cosa c’è oltre WhatsApp. Non contro.
    Siete convinti di essere liberi e siete piú schiavi di altri.

    • TRexeRT

      Ok ma almeno levati il dito dal naso quando scrivi.

    • È una domanda lecita invece, perché l’app di messaggistica di Google al momento non offre molto di più, ne per la gente e ne per le imprese. Quindi domandarsi in quanti la usino mi sembra lecito.
      P.S. ho paura che “diseducazione funzionale” non sia una cosa che esiste davvero

    • Cattux

      Parole sante, ormai sono sull’onda di Galeazzi nello scrivere articoli disinformativi e polemici, Ligas poi… Sarei curioso di conoscerne il motivo, magari Google non regala notebook o smartphone alla redazione. Cambiando discorso, sarebbe decisamente meglio togliere un po’ di pubblicità dal sito, ne è talmente pieno che si fatica a navigarci.

      • MaxCaruso

        Era la seconda cosa che volevo scrivere e mi sono dimenticato 👍