fibra ottica internet final

La fibra da (quasi) 1 Gbps presto realtà grazie ad un progetto italiano

Cosimo Alfredo Pina - Connessioni internet da 1 Gbps potrebbero presto diventare realtà grazie a COCONUT una tecnologia FTTH sviluppata presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa

COCONUT è un progetto europeo sviluppato anche presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa che si è posto lo scopo di creare e diffondere un sistema Fiber-to-the-home, in cui la fibra arriva direttamente all’utenza, capace di portare connessioni internet con velocità da 1 Gbps (953 Mbps per la precisione).

Per realizzare l’ambiziosa idea il gruppo italiano sta collaborando con altri enti europei come Universitat Politecnica de Catalunya, Athens Information Technology Center, British Telecom, Ericsson AB, Alcatel-Lucent 35Lab, Promax Electronica ed Optronics Technologies.

Il sistema COCONUT, che sta per COst-effective COhereNt Ultra-dense-WDM-PON for lambda To-the user access, sfrutta tra le tecnologie a fibra ottica più performanti attualmente disponibili (appunto WMM-PON) potenziandola con ancora più canali a lunghezza d’onda diversa.

LEGGI ANCHE: Questa startup promette un internet senza fili veloce come la fibra

Stando a quanto riportato dal Prof. Ernesto Ciaramella, specializzato in telecomunicazioni e parte del team di ricerca, il sistema aumenta “in maniera significativa il numero di canali […], pur mantenendo la compatibilità con le infrastrutture attuali”.

coconut fibra italiana 1Gbps

Si tratta di un progetto appena uscito dalla fase di ricerca e certamente non il primo a tagliare questo risultato, ma proprio pochi giorni fa, dopo tre anni di test di laboratorio, è stata effettuata la prima dimostrazione pubblica condotta su una rete commerciale.

Non è chiaro se ci siano già accordi per rendere questa tecnologia una realtà da portare sul territorio nazionale o addirittura europeo. I 4 milioni di euro investiti hanno comunque già portato a notevoli risultati, già pronti per essere potenzialmente usati sia per portare internet via cavo a quasi 1 Gbps, sia per sviluppare le future reti mobile 5G.

Via: Tom's Hardware
  • MicR28

    Ottimo. Qualcosa si muove. Anche in Italia.