google bianco nero final

Google potrebbe cambiare colore dei link della ricerca. Dovremo dire addio al blu?

Cosimo Alfredo Pina -

Un cambiamento apparentemente insignificante ma che scommettiamo potrebbe lasciare disorientati non pochi utenti. Google starebbe infatti testando un nuovo colore per i risultati del motore di ricerca, quelli che da sempre sono blu (a parte in Cina, dove sono rossi).

Come detto il tutto non è ancora definitivo, ma in fase di test per un ristretto gruppo di utenti sia su desktop sia su mobile dove i link sono neri. Il Telegraph avrebbe riportato come diverse persone raggiunte dal nuovo colore dei risultati della ricerca si siano lamentate; come potrete immaginare il problema principale sarebbe quello di non poter riconoscere al volo i link che sono già stati cliccati.

LEGGI ANCHE: Contatti Google permette adesso l’importazione da servizi di terze parti

Ovviamente oltre al fattore praticità c’è da aggiungere quello novità, tanto piccola quanto determinante considerando quanto viene usato il motore di ricerca. Voi avete ricevuto il nuovo colore, eventualmente quale preferite, il pratico vecchio blu o il più minimale e pulito nero?

Via: 9to5googleFonte: Telegraph
  • maurizioxxoo

    Sono uno di quegli utenti da una settimana e dico che non mi piace. Preferirei un azzurro antico come colore, così non va bene

    • Paolo Armadoro

      Ma non si distinguono per niente i link dal testo normale, o ho capito male?

      • maurizioxxoo

        Sì, semplicemente il link ha il carattere più grande, ma a livello di colore è quasi lo stesso, un po’ più chiaro . Spero che cambino idea sul colore, perché già da due settimane avevo i cambiamenti ti lato server dell’applicazione di ricerca e devo dire, come poi avete visto tutto, che adesso è davvero efficiente e veloce.

      • Riccardo Laiolo
        • Paolo Armadoro

          Non ci avevo pensato a cercare su internet

  • zampa

    È da almeno 3 giorni che ci stiamo scervellando per risolvere quel che sembrava un problema: https://productforums.google.com/forum/m/#!msg/chrome-it/sVBZFKquy1g/i3skpi8LBQAJ

    Finalmente svelato il perché! Comunque rimango dell’idea che erano meglio blu e viola

    • ti prego, dimmi che quella “ho provato a staccare e riattaccare il modem ma il problema persiste” è uno scherzo…

  • Luca Rescigno

    Mi è capitato ieri e non riuscivo a spiegarmi cosa stesse succedendo

    • Stefano Mastrocinque

      Oggi sono impazzito un ora! ARGH

  • John Mulder

    Voglio un rosso intenso. Comunque tranquilli, non mancheranno delle estensioni che vi permettono di decidere il colore

  • Ugo

    con duckduckgo puoi impostare lo schema colore che ti pare…

    • si vabbè, duckduckgo…

      • Ugo

        bah…
        per me invece google ha cominciato a perdere colpi, e proprio a causa del suo modello di business.
        uso duckduckgo come motore di ricerca primario da ormai un paio d’anni e ne sono piuttosto soddisfatto.
        a volte, forse una volta ogni tre/quattro mesi, mi trovo a rifare la ricerca con google, soprattutto quando cerco risultati commerciali, ma i risultati non sono mai sensibilmente migliori, anzi, di solito sono conferma che faccio bene ad usare duckduckgo.
        in verità mi chiedo come facciano tutti a farsi bastare le ricerche di google…

        • beh, se sono due anni che usi duckduckgo sei rimasto un po’ indietro… il fatto e’ che google ormai non e’ piu’ solo un motore di ricerca che restituisce link, ma una webapp vera e propria. Ti faccio alcuni esempi.
          Prova a digitare “cinema milano” (o qualsiasi altra citta’). Ti verranno presentati tutti i film in programmazione, che puoi scorrere. Cliccando su un titolo, ti vengono mostrati orari, cinema dove e’ programmato, scheda del film, mappa. Anche i risultati di ricerca vengono automaticamente aggiornati per mostrare ad esempio la pagina di wikipedia e i link ai trailer.
          Prova a digitare “meteo milano” e vedi cosa esce fuori.
          In pratica e’ come avere delle specie di app.
          L’utilizzo dell’intelligenza artificiale e’ in crescita. Scrivi ad esempio una parola difficile, come “palindromo”. Lui capisce che probabilmente vuoi cercare la definizione e te la presenta direttamente. Funziona anche con l’inglese, prova a scrivere “actionable in inglese”, vedi cosa esce fuori. Prova a scrivere “ora di tokyo”. Prova a scrivere “dollaro” o “sterlina”. Scrivi il nome di una citta’ tipo “londra” o “parigi” e guarda cosa ti viene presentato.
          Infine, una cosa che ancora non c’e’ in Italia, funziona solo se hai l’inglese come lingua del browser per adesso. Posso scrivere ad esempio “how to take a screenshot on a pc”, e google estrae le informazioni dalle pagine e ti presenta direttamente le azioni da compiere.
          Insomma, senza nulla togliere a duckduckgo e gli altri google e’ veramente andata molto avanti.

  • Non vedo il motivo di cambiare uno standard che ha vent’anni… link blu e link visitati viola… ok che niente è per sempre, ma il punto è: perché? Perché quando sono vent’anni che è così e nessuno si è mai lamentato devi decidere di cambiare colore senza che vi sia un motivo valido?

    • Menthis

      Non è che sia una cosa cosí importante XD che poi se in tutti i settori usassimo la mentalità del “è sempre stato così perché cambiare” saremmo ancora al medioevo! In ogni caso stiamo vivendo un perdiodo di rivoluzione grafica, i link blu in effetti sono Vecchiotti

      • Guarda, non sono affatto fra coloro che hanno la mentalità di cui parli. Tuttavia credo anche che per cambiare qualcosa ci debba essere una ragione e che il cambiamento debba portare dei miglioramenti. Qual è il miglioramento portato da questa modifica? Solo estetico, fra l’altro a me i link grigi non piacciono nemmeno. Purtroppo l’usabilità diminuisce. Allora perché cambiare se significa cambiare in peggio?

  • the

    A giudicare dai commenti sembro essere l’unico con i link ancora blu! E sempre a giudicare dai commenti dovrei ritenermi fortunato!