unione europea

Microsoft, Facebook e YouTube insieme con l’UE contro i reati di odio online

Cosimo Alfredo Pina

Commissione Europea, Microsoft, Facebook, YouTube, Twitter e molti altri social si sono riuniti intorno ad un tavolo virtuale per schierarsi contro i reati di odio online. Il tutto ha portato alla siglatura di un codice di condotta.

Questo getta le basi per l’adeguamento delle policy di utilizzo dei social e delle piattaforme online aperte al pubblico contro i reati di incitamento all’odio e di discriminazione; inoltre sono stati redatti dei programmi di istruzione ed aggiornamento per il personale adibito alla moderazione dei contenuti.

LEGGI ANCHE: Twitter sempre più contro gli abusi

Un chiaro esempio di come la cosa si rifletterà praticamente è la regola che impone ai vari social di rimuovere o rendere inaccessibili i contenuti illegali nell’arco di massimo 24 ore. In effetti la maggior parte dei social offre già programmi di protezione delle fasce più deboli e di protezione dai contenuti offensivi. La cosa non dovrebbe quindi stravolgere l’esperienza di utilizzo, ma anzi renderla più adatta a tutti, anche coloro presi di mira.

Via: MSPowerUserFonte: Commissione Europea