2015 facebook in breve

Facebook ripercorre il 2015, evidenziando le tante tragedie di quest’anno (video)

Nicola Ligas -

La fine dell’anno è da sempre un momento fatto di bilanci, ed a ripercorrere il 2015 ci pensa Facebook, che ha creato un apposito sito per rivivere in breve l’anno che sta per concludersi.

Purtroppo, nella top 10 degli argomenti più discussi sul social network, in tutto il mondo, nel corso dell’anno, ci sono anche tante tragedie e fatti drammatici, che hanno costellato questo 2015:

  1. Elezioni presidenziali negli USA
  2. 13 novembre: attacchi a Parigi
  3. Guerra civile in Siria e crisi dei rifugiati
  4. Terremoti in Nepal
  5. Crisi economica in Grecia
  6. Matrimonio tra persone dello stesso sesso
  7. Lotta contro l’ISIS
  8. Attentato a Charlie Hebdo
  9. Scontri di Baltimora
  10. Sparatoria a Charleston e dibattito sulla bandiera

È incredibile insomma come su dieci argomenti, solo due siano a carattere positivo o comunque neutro (punti 6 ed 1, giusto per chiarezza). Il resto è una sequela di tragedie più o meno naturali, che hanno scosso l’opinione pubblica mondiale.

Se guardiamo invece agli argomenti più discussi in Italia, le cose un po’ cambiano. Abbiamo l’EXPO di Milano, le elezioni regionali 2015, la Juventus in Champions League, il Festival di Sanremo, la crisi greca, Matteo Renzi, Papa Francesco, Vasco Rossi, gli attentati del 13 novembre a Parigi e la crisi dei rifugiati.

Le top 10 continuano poi con luoghi, atleti, artisti, film, giochi, politici, e programmi TV, anche solo per ricordarci che per fortuna la vita è fatta di svago e momenti spensierati. Ma sempre senza mai dimenticare il resto.

Potete dare un’occhiata al sunto realizzato nel video seguente, o spulciare il sito del 2015 di Facebook in breve alla ricerca di qualche altra curiosità.


2015 Year in Review from Facebook on Vimeo.

  • Paolo Campi

    Scopiazzata da Google…
    Pagliacciata

  • RiccardoC

    mi ha fatto piacere che nel video ci siano stati anche un paio di secondi tratti dal breve video di Dave Grohl in risposta ai 1000 di Cesena 🙂