Facebook combatte i suicidi anche durante le dirette e con le intelligenze artifciali

Cosimo Alfredo Pina

Qualche mese fa Facebook ha introdotto degli strumenti per la prevenzione dei suicidi. L’idea è che grazie alle segnalazioni degli amici, sul social blu possa essere possibile aiutare coloro che stanno mostrando tendenze verso il gesto estremo.

Se fino ad oggi gli strumenti erano limitati ai post sulle bacheche, il tutto si espande alle dirette. Durante una diretta se si assiste a qualcuno che mostra tendenze suicide sarà possibile lanciare una segnalazione. Sarà poi lo staff di Facebook a provare a fornire aiuto alla persona.

“Qualcuno potrebbe dire che dovremmo interrompere la diretta, ma quello che abbiamo appreso dai nostri studi è che un’interruzione effettuata troppo presto potrebbe escludere l’opportunità di aiutare la persona.”

Oltre a questo Facebook annuncia che il monitoraggio delle persone a rischio adesso viene effettuato anche grazie a strumenti basati su intelligenze artificiali, capaci di riconoscere schemi dei post legati a tendenze suicide e quindi far intervenire il team di supporto. In futuro questo algoritmo potrebbe essere usato anche per live e su Messenger, ma ancora, spiega Facebook, “è troppo presto”.

Fonte: Tech Crunch