Facebook final

Se vorrete cambiare il vostro nome in Max Power, ora Facebook vi farà meno problemi

Andrea Centorrino -

Nella giornata di ieri Facebook ha annunciato di aver parzialmente rivisto i termini della sua policy sui nomi reali, richiesti in fase di iscrizione sul famoso social network: dopo una lettera aperta da parte di diverse organizzazioni di tutto il mondo, la società di Zuckenberg ha deciso di permettere l’utilizzo di nomi “particolari”, tramite due modifiche al suo regolamento.

La prima riguarda la possibilità di fornire informazioni addizionali sul proprio nome: questo permetterà al team di valutazione interno a Facebook di valutare perché una determinata persona in quel momento non può confermare il proprio nome reale.

La seconda invece riguarda le segnalazioni: chi segnalerà un utente perché il nome non risulta reale, dovrà anche fornire una spiegazione in merito. In questo modo, Facebook spera di limitare le segnalazioni “di disturbo”, inviate solo per fare un torto ad un utente.

LEGGI ANCHE: Anche Facebook vuole porre fine agli inviti per Candy Crush Saga

In aggiunta, Facebook non richiederà più un documento d’identità per la verifica del nome, e gli utenti “rimasti fuori” dai propri account potranno contare su un sistema più robusto e trasparente per riguadagnare l’accesso.

Nonostante queste modifiche, che verranno applicate a partire da dicembre, sulla carta Facebook continua ad obbligare l’utente ad utilizzare il proprio nome reale: questo perché, secondo la società, associando il nome reale di un utente alla sua attività online si riuscirebbero a limitare i contenuti “spiacevoli”. Ma purtroppo sappiamo che non è così. Cosa ne pensate della politica dei nomi di Facebook? Vi risulta efficace?

Via: EngadgetFonte: Facebook