Gmail si aggiorna e introduce lo streaming dei video in allegato

Leonardo Banchi

Piccolo aggiornamento in arrivo per Gmail, che però farà la felicità di chi si è trovato a volte ad inviare video a persone non molto esperte di computer: da adesso i video inviati in allegato, infatti, non dovranno più essere necessariamente scaricati sul PC, ma potranno essere riprodotti direttamente all’interno della propria casella di posta.

Questo funzionamento riprende ciò che già accade con i video di YouTube e caricati su Google Drive, e rende Gmail ancora più al passo con i tempi, pur non rappresentando un cambiamento epocale: i video di dimensioni superiori ai 25 MB (limite massimo di invio per gli allegati GMail), venivano infatti già prima inviati utilizzando il servizio cloud di Google e potevano quindi essere riprodotti in streaming senza doverli scaricare.

LEGGI ANCHE: Youtube dice addio alle video annotazioni

La novità è già in distribuzione in modo graduale, e dovrebbe essere estesa a tutti gli utenti nei prossimi 15 giorni. Ne trarrete beneficio, o per voi l’invio di video via email è già un soltanto un ricordo del passato?

Via: TheNextWebFonte: Google