Google Chrome: presto potrete bloccare la riproduzione automatica di audio e video, anche su mobile

Edoardo Carlo Ceretti - A partire da gennaio 2018, la funzione arriverà nel ramo stabile.

Il mese scorso vi abbiamo parlato di un test in corso da parte di Google per il suo browser Chrome, che riguardava la possibilità su dekstop di silenziare completamente i singoli siti web, che sono soliti far partire riproduzioni sonore giudicate fastidiose dagli utenti. Evidentemente Google faceva sul serio e ora, nella roadmap di Chrome per i prossimi mesi, ha inserito le tappe che porteranno nel ramo stabile, anche su mobile, la possibilità di bloccare completamente la riproduzione automatica.

Secondo i piani di Google, a partire da gennaio 2018 – e da Chrome 64 stabile – tutti gli utenti potranno scegliere per quali siti bloccare la riproduzione automatica di video e audio. Questa contromisura va incontro alla risoluzione di una delle preoccupazioni più sentite da parte degli utenti, secondo Google.

LEGGI ANCHE: Chrome bloccherà le pubblicità invasive, ma potrete pagare per rimuoverle

Infatti, la riproduzione automatica dei video è osteggiata dagli utenti soprattutto durante l’esperienza in mobilità, perché comporta un maggior consumo di batteria dei loro dispositivi, oltre a sprecare i preziosi GB della connessione dati, previsti dai piani tariffari. Saranno tuttavia introdotte le seguenti norme, per regolare il comportamento di Chrome con i siti che intendono riprodurre automaticamente contenuti multimediali:

  1. Il video potrà essere riprodotto automaticamente se già silenziato di default o se non contiene una traccia audio.
  2. Il video potrà essere riprodotto automaticamente se l’utente ha indicato interesse verso il video stesso, ossia se avrà cliccato da qualche parte nella pagina.
  3. Il video potrà essere riprodotto automaticamente se il sito web in questione è stato aggiunto dall’utente nella home screen.
Via: Venture Beat, Android Police
  • Psyco98

    Finalmente potrò whitelistare questo blog dall’adblocker 😀
    Veramente, scusate tanto, ma ascoltando musica costantemente era davvero impossibile navigare con i video che partono in automatico a volume massimo 🙁

    • Parliamone

      mammamia veramente! E’ pieno di pubblicità e questi video con riproduttore brutto tra l’altro che partono in automatico sono di una scocciatura palese, tanto i video li vedo su YouTube, mettimi il link o qualcosa, non ha davvero senso l’autoriproduzione dei contenuti, è il più fastidioso degli SPAM.

      • Psyco98

        Purtroppo non sono scelte della redazione, che alla fine neanche possiedono materialmente il network ma sono dei semplici scrittori, ma di coloro che dirigono e che danno loro lo stipendio. Dissero sul gruppo che ogni tanto riescono ad ottenere qualcosa, ma tutt’altro che spesso…
        È sempre difficile far capire a qualcuno che non capisce niente in materia che magari mettere meno ad e meno invasivi sembrerebbe rendere di meno ma in realtà converrebbe perché molti meno avrebbero un adblocker.