chrome estensioni final

Google pronta a fare pulizia sullo store delle estensioni per Chrome

Cosimo Alfredo Pina

Più attenzione alla sicurezza e alla privacy di chi utilizza le estensioni per Chrome. Questa è nuova filosofia di base introdotta con la nuova User Data Policy del Chrome Web Store, regolamento che indica agli sviluppatori i criteri per pubblicare moduli aggiuntivi sulla popolare raccolta online.

I concetti di base introdotti indicano chiaramente che le estensioni che trattano dati sensibili e personali devono farlo con trasparenza, sicurezza (es. crittografia) e includere una policy per la privacy.

LEGGI ANCHE: Cosa cambia con la rivoluzione europea di privacy e sicurezza sul web

Un chiaro esempio delle conseguenze introdotte dalla nuova politica di Google per lo store di Chrome è il fatto che le estensioni non potranno raccogliere dati dalla cronologia senza che questa funzione non sia legata alle funzionalità principali.

Una manovra importante che punta a portare ancor più sicurezza sul Chrome Web Store, già stato in passato terreno fertile per malware, adware ed altre estensioni malevole, che arriva forse non a caso dopo il giro di vite dell’Unione Europea su privacy e dati sensibili.

Gli sviluppatori hanno tempo fino al prossimo 14 luglio per adeguare la propria estensione; dopo la scadenza chi non avrà provveduto ad adeguare il proprio software lo vedrà rimosso dal Chrome Web Store.

Via: Tech CrunchFonte: Google