Google Forms si aggiorna con nuove possibilità: verifica diretta, checkbox grid e tanto altro (foto)

Vezio Ceniccola

Lo strumento per generare Moduli – o form, se preferite l’inglese – è sicuramente uno tra i più utili tra quelli della suite da ufficio di Google. Per questo, l’azienda californiana ha deciso di dare un nuovo sprint al servizio, aggiornandolo con tante interessanti novità.

Ecco in sintesi l’elenco completo dei cambiamenti e delle aggiunte di Google Forms:

  • Validazione della risposta intelligente: l’utente può vedere direttamente se il tipo di risposta da inserire (ad esempio un URL o un indirizzo email) corrisponde a quello richiesto dal campo specificato.
  • Caricamento file cross-domain: ora è possibile caricare file provenienti da diversi domini come risposta alle domande, con un limite massimo di 1 GB (espandibile a 1 TB su richiesta).
  • Preferenze: grazie all’apposita sezione, è ora possibile assegnare preferenze di default per i nuovi form.
  • Domande “Checkbox grid”: utile strumento che permette di creare schemi per domande con risposte multiple in categorie multiple.
  • Riorganizzazione sezioni: aggiunta la possibilità di riordinare la posizione delle domande all’interno dei moduli.

LEGGI ANCHE: Google Allo in versione web è in dirittura d’arrivo

Le novità descritte sono già disponibili per alcuni utenti ed arriveranno su tutti gli account che utilizzano il servizio nel corso delle prossime due settimane.

Via: Android Police, TechCrunchFonte: Google