Google punta a rivaleggiare con LinkedIn, con il portale Google Hire dedicato al lavoro

Leonardo Banchi -

Quando, l’anno scorso, LinkedIn è stato venduto a Microsoft per ben 26 miliardi di dollari, subito si sono diffuse voci sul fatto che fra i pretendenti all’acquisto ci fossero anche Facebook e Google. A quanto pare, il colosso di Mountain View non si è però fatto abbattere dal fallimento, decidendo di rispolverare la sua vecchia passione per il “fai da te”.

Da poco tempo, e senza annunci ufficiali, è infatti comparsa la home page di Google Hire, un nuovo servizio che, in modo analogo a LinkedIn, permetterà alle compagnie di pubblicare le posizioni aperte, e alle persone di cercare lavoro attraverso un curriculum virtuale.

LEGGI ANCHE: Facebook Moments ha il suo sito web (poco funzionale)

Nonostante il pulsante per il login in bella vista al centro della pagina, tuttavia, non è ancora possibile spingersi oltre la home del portale, e pertanto poco si sa di come questo sarà effettivamente organizzato. Google non ha rilasciato dichiarazioni, se non un semplice chiarimento volto a fugare i dubbi di chi, proprio a causa del login con il proprio profilo Google, aveva ipotizzato che ai potenziali datori di lavoro sarebbe stato possibile visualizzare informazioni sulla navigazione online degli aspiranti lavoratori.

Tutto lascia pensare che non manchi molto al momento in cui Google si metterà (di nuovo) in diretta concorrenza con Microsoft e con il neonato strumento analogo di Facebook: in attesa di un annuncio ufficiale, potete però dare un’occhiata al portale di benvenuto di Google Hire.

Via: Engadget