Addio Google Map Maker: da marzo 2017 le funzioni passano su Google Maps

Cosimo Alfredo Pina -

Google Map Maker, lo strumento che permette a chiunque di contribuire a alle mappe di BigG aggiungendo luoghi o strade e correggendo le modifiche inviate dagli altri utenti, si avvicina alla chiusura.

Tutte le principali funzioni, spiega Google in una pagina dedicata, sono già presenti su Maps e quelle mancanti saranno aggiunte in futuro sia nella versione web che in quella mobile, da app.

Dal 2008, la community di Google Map Maker ha modificato e moderato milioni di elementi per migliorare l’esperienza degli utenti di Google Maps in tutto il mondo. Per aiutare gli utenti di Google Maps a modificare più facilmente le mappe da casa o ovunque si trovino, abbiamo iniziato a integrare le funzioni di Map Maker in Google Maps, sia nella versione per computer desktop sia in quella per dispositivi mobili. […] Continueremo ad aggiungere periodicamente nuove funzioni di modifica all’interno di Google Maps.

Manca ancora qualche mese, ma alla scadenza chi vorrà contribuire alle mappe di Google dovrà necessariamente passare a Maps ed aderire al programma Guide Locali. Questa manovra razionalizza il tutto e soprattutto aiuterà Mountain View a tenere sotto controllo chi in passato si è divertito a tirare brutti scherzi, abusando dell’editor delle mappe.

Via: The Verge