google sicurezza hack

Google pronta a punire i siti malevoli recidivi con la sua Navigazione Sicura

Cosimo Alfredo Pina

Il sistema di Navigazione Sicura di Google, forse ci sarete incappati qualche volta, è quello che navigando dalla sua ricerca o con Chrome vi avverte con una pagina con sfondo rosso se state per visitare un sito legato ad attività malevola, come phishing o malware.

L’ultima feature del servizio introduce la protezione contro i “Repeat Offenders”, ovvero i siti che dopo aver ricevuto un avvertimento su problemi di sicurezza hanno corretto i problemi sicurezza soltanto in maniera temporanea.

LEGGI ANCHE: Google vuole proteggere il mondo dai finti pulsanti di download

Adesso i siti recidivi subiranno una penalità aggiuntiva e non potranno richiedere una revisione della sicurezza (e quindi eventuale sblocco della Navigazione Sicura) prima di 30 giorni. Una mossa certamente apprezzabile da chi naviga, che non rappresenta un problema per i siti presi di mira da hacker malevoli, ma che piuttosto punta a punire coloro che si sono approfittati di questa “falla” nel sistema di Google.

Via: 9to5GoogleFonte: Google
  • Pol Pastrello

    Dovrebbero prendere provvedimenti anche con chi esagera con le pubblicità; ogni riferimento è puramente casuale …
    Non è possibile aprire un sito e continuare a chiudere banner pubblicitari che spuntano da ogni dove e quando vai sulla x minuscola finisci sulla pagina della pubblicità … che schifo!

    • Stefano .

      Concordo.. e poi vengono a lamentarsi di adblock!!